Notizie Locali


SEZIONI
Catania 31°

Adnkronos

Case ad alta efficienza energetica: dati e informazioni per chi cerca un immobile classe A o B

Di Redazione |

Milano, 7 Dicembre 2023. Sempre più italiani sono alla ricerca di un immobile di classe A o B, sia per andare incontro alle necessità del pianeta che ci ospita, ma anche perché è possibile vedere una reale efficienza energetica con conseguente ottimizzazione e risparmio sul costo delle bollette di casa, che rappresentano ormai una delle più importanti voci di spesa nel bilancio economico delle famiglie.

Inoltre è una questione molto importante anche sul fronte degli obiettivi che i paesi membri dell’Unione Europea devono tassativamente raggiungere, entro i prossimi anni, per potersi allineare alle nuove politiche ecosostenibili. Un tema, dunque, che merita di essere approfondito.

Quando si parla di case di classe A e B, si fa riferimento ad una categoria di immobili capaci di soddisfare determinati criteri ambientali, in merito al risparmio sui consumi energetici. La A rappresenta ovviamente il livello massimo raggiungibile, e si distingue a sua volta in 4 sotto-classi (A1, A2, A3 e infine A4, la più virtuosa).

In base a quanto detto finora, è evidente che gli immobili di classe A o B hanno dei vantaggi piuttosto rilevanti per l’ambiente. Infatti, grazie al basso consumo energetico, si riduce la quantità di CO2 emessa nell’atmosfera e si contribuisce alla lotta contro il cambiamento climatico, preservando le risorse del pianeta. In secondo luogo, permette anche un notevole risparmio economico per chi la abita, in quanto si vanno ad abbattere i costi registrati in bolletta, ancora una volta per via dei consumi inferiori.

Come previsto dalla Direttiva Case Green, ogni stato membro dell’Unione Europea deve investire nella riqualificazione energetica degli immobili sul proprio territorio. L’obiettivo dell’UE è ridurre le emissioni nocive e dunque il carbon footprint delle case in una misura pari al -55%, entro il 2030. Nello specifico, si dovrebbe raggiungere la classe energetica E entro questa data, e la D entro il 2033. Infine, anche le banche occupano un ruolo significativo in merito alla transizione energetica, dato che possono ad esempio proporre dei prodotti in grado di contribuire all’acquisto di case appartenenti a classi sostenibili (dunque A e B).

Il prodotto BNL Abito Mutuo Green si inserisce nella più ampia offerta di BNL BNP Paribas sul mondo della casa a 360° con la piattaforma digitale BNL Abito: un ecosistema che racchiude soluzioni per rispondere ai bisogni dei clienti e aiutarli a realizzare una casa su misura.

BNL Abito Mutuo Green è un prodotto per accompagnare la volontà di orientarsi verso uno stile di vita meno impattante sul fronte del carbon footprint, ovvero dell’impatto diretto e indiretto che ciascuno di noi ha in termini di CO2 sull’ambiente.

Una casa in classe energetica A o B abbatte significativamente i consumi e alleggerisce le bollette. Inoltre, adottare abitudini sostenibili nel quotidiano ci consente anche di agire e soddisfare i propri bisogni senza gravare sulle risorse del pianeta.

Per maggiori informazioni

Con “BNL ABITO MUTUO GREEN” si fa riferimento all’offerta, applicabile a Mutuo Fisso, per l’acquisto di abitazioni in classe energetica A o B con uno sconto del 50% sulle spese di istruttoria. Il nome del prodotto che utilizza la parola “green” identifica la scelta di prediligere edifici nelle migliori classi disponibili (A e B).COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: