Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

Adnkronos

Fabio Fazio lascia la Rai e approda su Discovery, con lui anche Littizzetto

Di Redazione |

Roma, 14 mag. Warner Bros. Discovery annuncia l’arrivo di Fabio Fazio per la prossima stagione televisiva: il popolare conduttore lascia quindi la Rai e sarà protagonista sul canale Nove già dal prossimo autunno. E’ la società a renderlo noto specificando che del progetto farà parte anche Luciana Littizzetto.

L’accordo avrà la durata di quattro anni: nelle prossime settimane saranno annunciati i progetti che vedranno coinvolto Fazio e il ruolo che avrà nello sviluppo in Italia del gruppo Warner Bros. Discovery, uno dei principali operatori media a livello mondiale. Del progetto, come detto, farà parte Luciana Littizzetto, protagonista insieme a Fazio di uno dei binomi artistici di maggior successo, tra i più lunghi e proficui nella televisione italiana.

“Siamo entusiasti di accogliere un fuoriclasse come Fabio Fazio – commenta Alessandro Araimo, GM Italy & Iberia di Warner Bros. Discovery – e orgogliosi che uno dei volti più rilevanti e influenti della televisione italiana abbia scelto Warner Bros. Discovery e il canale Nove per proseguire la sua straordinaria carriera. Il nostro impegno è da sempre quello di attrarre i migliori talenti e l’arrivo di Fabio e Luciana nel nostro gruppo è la miglior conferma possibile”.

“Per questo siamo impazienti di iniziare a lavorare insieme, certi che questa sinergia possa far crescere ulteriormente il nostro ricco portfolio di canali TV e ancor più in generale il gruppo Warner Bros. Discovery in Italia. Un gruppo media leader a livello globale che -prosegue il manager – in questi anni ha svolto un ruolo determinante nel far crescere l’industria culturale del Paese, proponendo alla platea italiana un modello nuovo di fare contenuti, capace di distinguersi grazie a generi diversi e contemporanei e di creare con il pubblico un legame solido e di reciproca fiducia spaziando dalla televisione al cinema, dallo streaming ai games e molto altro ancora.”COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: