Notizie Locali


Adnkronos

“Ho fatto un Coworking, anzi 100”, il libro di Massimo Carraro che raccoglie 13 anni di lavoro sul coworking

Di Redazione |

In un intreccio di aspetti informativi e narrativi, le 248 pagine portano il lettore alla scoperta di sperimentazioni, buone pratiche, esperienze, spunti utili e anche aneddoti divertenti. Prende forma così una guida irrinunciabile per chi vuole conoscere meglio il settore del coworking.

Nella prima parte, Massimo Cararro illustra i passaggi chiave che hanno portato alla creazione di Rete Cowo®. Successivamente il lettore può scoprire la “Guida pratica ai Coworking del futuro”.

Arricchiscono il volume tre contenuti speciali di alto valore:

· La Prefazione di Ivana Pais, professoressa ordinaria di sociologia economica all’Università Cattolica

· La Postfazione di Cristina Tajani, assessora alle politiche del lavoro e attività produttive del Comune di Milano

· Il testo integrale – inedito in italiano! – del video americano con cui il Coworking si fece conoscere al mondo nel 2005: Co-Working: Independent Workers Unite

È una lettura che consente di riflettere sul mondo del lavoro e su quello che diventerà, fornendo i presupposti che permettono di aprire un proprio coworking con consapevolezza e preparazione.

Viene comunicato un messaggio forte e positivo: “Anche tu puoi fare un Coworking, e lo puoi fare meglio di una multinazionale”. Chiunque può avviare un Coworking di qualità, purché disponga di uno spazio professionale e di una sana attitudine al networking.

“Ho fatto un Coworking, anzi 100 – Se la relazione viene prima del business. Storia di Cowo®” di Massimo Carraro è acquistabile su Amazon. Al prezzo di 20 euro viene offerta l’edizione cartacea, comprensiva della Guida Pratica ai Coworking del futuro, 248 pagine e foto gallery a colori.

Ufficio stampa Fattoretto Agency

Agenzia SEO&Digital PRCOPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: