Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Quirinale: confronto Conte-Di Maio in cabina regia su veto a Draghi**

Di Redazione

Roma, 25 gen. Il veto su Mario Draghi al Colle continua a dividere il leader del M5S Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri, già capo politico del Movimento, Luigi Di Maio. Ieri, raccontano fonti M5S presenti alla riunione all'Adnkronos, il tema sarebbe stato a lungo dibattuto tra i due nella cabina di regia convocata in serata. Nessuno scontro, viene assicurato, ma un confronto serrato, un 'botta e risposta' tra i due che ha monopolizzato parte della riunione.

Pubblicità

Conte, raccontano, avrebbe spiegato che il veto non è sulla persona, che il profilo di Draghi è alto e autorevole, ma sarebbe un errore spostarlo da Palazzo Chigi, dove è stato messo per una mission che è ancora da portare a termine: lotta alla pandemia e Pnrr. Oltre a rimarcare come sarebbe difficile per il M5S entrare in un nuovo governo, perché se Draghi salisse davvero al Colle allora verrebbe meno il motivo che ha giustificato, anche agli occhi degli elettori pentastellati, la nascita del governo di unità nazionale.

Di Maio, dal canto suo, avrebbe rimarcato come mettere veti sarebbe un errore, perché il rischio è che il Movimento ne esca isolato, con le ossa rotte. Se Draghi resta a Palazzo Chigi, avrebbe ricordato inoltre Di Maio per far comprendere come il suo non sia un ragionamento di convenienza, io resto al mio posto, al ministero degli Esteri. Nessuna frizione, ma un confronto politico serrato. Dove però è difficile trovare un punto di incontro, perché ognuno, raccontano diversi presenti, sarebbe convinto delle proprie ragioni. Conte fermo sulla volontà di non cedere, "Draghi al Quirinale non lo vuole, raramente l'ho visto così convinto...", spiega un presente. Quanto ai candidati del fronte progressista, per ora resta la convergenza con Pd e Leu su Andrea Riccardi, ma la questione con ogni probabilità tornerà sul tavolo dell'incontro, convocato alle 15, con Enrico Letta e Roberto Speranza. Subito dopo, Conte dovrebbe convocare una nuova cabina di regia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: