Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Quirinale: la corsa al Colle, dall'intesa su De Nicola alla rottura del Patto del Nazareno** (9)

Di Redazione

Non meno travagliata, sette anni dopo l'elezione di Saragat, quella di Giovanni Leone. Il boom economico ha lasciato spazio alla recessione; è in atto un profondo cambiamento della società e del costume come dimostra l'approvazione della legge sul divorzio; è iniziata la stagione della contestazione; quella del centrosinistra volge al termine e si inaugura la fase dei Governi Rumor; la Dc è alla ricerca di una nuova linea politica, con Moro che dà inizio alla strategia dell'attenzione nei confronti del Pci.

Pubblicità

All'avvio delle votazioni, il 9 dicembre del 1971, i partiti si presentano con candidati di bandiera. Quello ufficiale della Dc è Fanfani, in quel momento presidente del Senato, non per niente definito da Indro Montanelli ‘Il Rieccolo'. Osteggiato stavolta dal Pci, oggetto di una campagna di stampa ostile de ‘Il Manifesto', deve ben presto fare i conti anche con gli avversari del suo partito, dove sono sempre in servizio permanente effettivo i franchi tiratori.

Quando assistendo allo spoglio accanto al presidente della Camera, Sandro Pertini, legge su una scheda ‘nano maledetto, non sarai mai eletto', comprende che anche stavolta la sua corsa è destinata a fermarsi prima di raggiungere l'agognato traguardo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: