Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Quirinale: Letta lavora a unità c.sinistra e stoppa Casellati, 'assurdo, così salta tutto'**

Di Redazione

Roma, 26 gen. Al termine della terza votazione sul Colle non è ancora stato fissato il vertice con il centrodestra chiesto ieri sera da Pd, M5S e Leu. Enrico Letta ha passato le ultime ore al palazzo dei gruppi a Montecitorio. Contatti a tutto campo per il segretario dem. "Si stanno sentendo con centrodestra per cercare di mettere in piedi il 'conclave'...", dice un capogruppo di sinistra in Transatlantico. C'è stato, intanto, un nuovo faccia a faccia tra Letta e Matteo Renzi con cui i rapporti, ribadiscono più fonti, continuano ad essere più che buoni in questa fase.

Pubblicità

"Un colloquio per concordare i prossimi passi", fanno sapere dal Nazareno. "Il segretario dem ha confermato che il Pd è contrario ad una candidatura di parte che spacchi la maggioranza. E che farà il possibile per bloccarla". Perché a questo punto della giornata ancora non è chiaro se Matteo Salvini intenda o meno forzare domani alla quarta votazione, quando il quorum scenderà a 505. E le parole di Letta, l'insistenza sul no al candidato di parte, fanno intendere che l'ipotesi è ancora in campo.

Dice un big Pd: "Se Salvini abbia intenzione di forzare o meno ancora non lo abbiamo chiaro. Quello che è certo è che se si va a una prova muscolare, la maggioranza di governo sarà messa a durissima prova". E Conte? "Anche in quel caso non ci è ancora del tutto chiaro cosa intenda fare....".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: