Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Carceri: Mattarella, 'fermezza e umanità guardando a fine rieducativo pena'**

Di Redazione

Roma, 14 Il compito della Polizia penitenziaria "è fortemente impegnativo: si tratta di assicurare l'ordine, garantire la sicurezza dei detenuti, in condizioni sovente difficili, attraversate da tensioni, con molte sofferenze. Difficoltà acuite in quest'anno e più di emergenza sanitaria, in un ambiente inevitabilmente a rischio, che ha visto coraggio e abnegazione del personale. Anche per questo vorrei ringraziare per questo impegno che ha accentuato l'esigenza di un impegno composto di fermezza e umanità: è una condizione che rende il vostro lavoro molto impegnativo". Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando al Quirinale il capo del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Bernardo Petralia, accompagnato da una rappresentanza di appartenenti al Corpo di Polizia penitenziaria, in occasione del 204/mo anniversario di fondazione.

Pubblicità

"Tutto questo -ha aggiunto il Capo dello Stato- viene naturalmente sempre accompagnato dalla consapevolezza del fine rieducativo della pena, secondo quanto dice la Costituzione. E' un lavoro impegnativo, di grande delicatezza, che consente anche a molti detenuti, scontata la pena, di trovare una prospettiva di vita migliore e conforme ai valori della Costituzione e della legalità".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: