Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Centrosinistra: sullo Zan 'implode' nuovo Ulivo, per Letta 'rotta fiducia' con Iv** (3)

Di Redazione

Intanto però Iv a Palermo va con Gianfranco Miccichè e si prende anche la critiche di Carlo Calenda. "Noi -dice Rosato- non abbiamo paura di dialogare con chi vuole costruire un'alternativa al disastro della giunta Orlando, da cui siamo usciti da mesi. Vogliamo vedere dove si posizionerà Calenda nel confronto su Palermo".

Pubblicità

In chiave interna al Pd, l'affondo di Letta nei confronti di Italia Viva crea qualche tensione in Base Riformista, l'area Guerini-Lotti. "Ci vedremo nei prossimi giorni per fare una valutazione", dice all'Adnkronos un big della componente dem che raccoglie il grosso dei parlamentari, soprattutto al Senato. La prossima settimana ci sarà anche una riunione del gruppo Pd a palazzo Madama. "Non ci saranno processi per la gestione del ddl Zan", si spiega da Base Riformista, area a cui appartiene la stessa capogruppo Malpezzi.

Ma già da ieri alcuni esponenti dem, da Andrea Marcucci a Valeria Fedeli, hanno criticato la gestione del provvedimento. Il dito è puntato sui vertici del gruppo, da Malpezzi al segretario d'aula Vincenzo D'Arienzo. "Finirà 148 a 141 per noi. Abbiamo previsto tutto fino a tarda notte", si riferisce fossero le assicurazioni ai senatori dem e anche degli altri gruppi a favore dello Zan. Tanto che, dopo il voto, c'è chi avrebbe sentito Emma Bonino chiedersi in che mani sia finito il Pd, "dove li hanno presi questi geni della matematica?".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: