Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Fi: Brunetta 'scalda' chat centristi, Calenda 'buone notizie'** (2)

Di Redazione

Per il coordinatore dei sindaci Pd, Matteo Ricci, "c'e' un grande disagio, lo dimostrano le parole di Brunetta, nella parte moderata del centrodestra che vuole essere piu' libera rispetto all'abbraccio dei sovranisti". Per questo, rimarca il sindaco dem di Pesaro, una nuova legge elettorale "permetterebbe all'area popolare di organizzarsi in modo autonomo". Ricci, come altri nel Pd, guarda al proporzionale ma in assenza di una riforma "al momento non c'è scampo, bisogna costruire una coalizione ampia" visto che nel Rosatellum c'è una parte maggioritaria.

Pubblicità

Ma se sulla 'coalizione ampia' di cui parla Ricci -ovvero quella da Calenda a Conte sostenuta da Enrico Letta- pesano già veti e controveti, anche il possibile cantiere del 'terzo polo' arranca. E c'è chi vede nei "continui diverbi dei due principali azionisti", ovvero Renzi e Calenda, il principale ostacolo.

"Renzi -argomenta Rosato- non ha niente contro Calenda. Lo ha nominato Rappresentante permanente dell'Italia in Ue, lo ha nominato ministro, lo ha sostenuto con convinzione a Roma... perchè dovremmo essere contrari ad occuparci insieme delle politiche per l'Italia? In politica non ci si sceglie solo tra simpatici. Un progetto di questo tipo nasce con la generosità e noi la generosità la metteremo tutta". Tra chi lavora a uno sbocco di questo tipo si scommette su un'accelerazione a ridosso dell'elezione del presidente della Repubblica. Connessa con la variabile di eventuali progressi sulla legge elettorale dopo la chiusura della partita del Quirinale.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: