Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

**Olimpiadi: Bach, 'atleti russi hanno il diritto di competere ai Giochi'**

Di Redazione

Tokyo, 1 ago. Il presidente del Cio Thomas Bach ha nuovamente difeso la partecipazione di un gran numero di atleti russi ai Giochi di Tokyo. "Hanno tutti superato le qualifiche e i test appropriati come tutti gli altri atleti che partecipano qui. Pertanto hanno il diritto di essere trattati di conseguenza", ha detto Bach alla dpa. Ci sono continue critiche alla partecipazione degli atleti russi ai Giochi di Tokyo a causa di uno scandalo di doping sponsorizzato dallo stato che li ha visti banditi per due anni.

Pubblicità

Tale sanzione è correlata alla manomissione da parte della Russia dei dati del Laboratorio di Mosca prima che venissero consegnati all'Agenzia mondiale antidoping (Wada), che ha raccomandato un divieto di quattro anni, alla fine ridotto a due dalla Corte di arbitrato per lo sport. I russi possono competere a Tokyo come atleti neutrali sotto la bandiera del "Comitato Olimpico Russo" o Roc. "Il Comitato Olimpico Russo è qui nel pieno rispetto delle sanzioni imposte dalla Wada", ha detto Bach.

Un totale di 335 atleti russi gareggiano alle Olimpiadi di Tokyo. A metà dei Giochi, il raggruppamento Roc è al quarto posto nella classifica delle medaglie vinte. Il contingente di atletica leggera Roc, tuttavia, è limitato a 10 atleti neutrali poiché la federazione russa di atletica leggera (RusAF) è stata sospesa dal 2015 per pratiche di doping nel paese.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: