Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Automobilismo: nel fine settimana Grand Prix d'auto d'epoca a Roma

Di Redazione

Roma, 9 giu. - Roma e torna ad accendere i motori. L'appuntamento è per tutto il week end che va da domani al 12 giugno in via dei Fori Imperiali e all'Eur per una sfilata non competitiva in cui si esibiranno le diverse categorie che rappresentano la storia dell'automobilismo sportivo. Tantissime le auto che hanno fatto la storia e che sfileranno nelle vie del centro di Roma, tra queste la Maserati 250F campione del Mondo di Formula Uno, l'Alfa Romeo 6 C 1750 del 1929 dell'Esercito Italiano che tra l'altro parteciperà alla prossima Mille Miglia e ancora la Brabham Formula Uno, la Lancia Stratos Alitalia e Lancia 037 Martini Safari.

Pubblicità

Domani alle 10 una piccola anteprima con un'esposizione statica di vetture da Competizione in Piazza Mignanelli mentre alle 17 ci sarà il taglio del nastro alla presenza di Mariano Angelucci, Presidente commissione turismo grandi eventi moda e rapporti con le istituzioni religiose, della consigliera comunale Rachele Mussolini e Giulia Tempesta, presidente della commissione bilancio che il giorno successivo, sabato 11, presenzieranno anche alla conferenza stampa di presentazione in Campidoglio con tanto di esposizione in Piazza del Campidoglio di alcune vetture.

Subito dopo alle 11.15 un'esibizione di vetture storiche Formula 1, Sport Prototipi, Turismo e Rally in Via dei Fori Imperiali. La griglia sarà schierata sul piazzale antistante il Museo del Risorgimento. Alla partenza farà da apripista l'Alfa Romeo 6 C 1750 dell'Esercito Italiano con a bordo il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri. Domenica la giornata conclusiva si terrà invece all'Eur con un'esposizione nel Piazzale del Palazzo dei Congressi ed Esibizione delle vetture storiche che hanno sfilato ai Fori Imperiali, del Museo dei Carabinieri, del Museo Storico della Motorizzazione Militare della Cecchignola, del Club “La Dolce Vita Romana”, del Ferrari Challenge e del Duetto Club Italia.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: