Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Azione: Richetti, 'è l'ora dei libdem, basta chiacchiere, noi partiamo' (2)

Di Redazione

Richetti, no ad un'aggregazione di sigle ma di elettorato ma in quello spazio politico ci soni anche altri soggetti. Che si fa con Italia Viva di Matteo Renzi? "Io ho il massimo rispetto per Matteo che è stato un compagno di strada. Però sia coerente. Noi diciamo 'né con populisti né con i sovranisti' ma poi non è che alle amministrative poi andiamo con i 5 Stelle, come a Napoli, giusto per citare un caso...". Ammetterà che tra Calenda e Renzi c'è una competition sulla leadership dell'area riformista... "Io credo che Calenda sia oggettivamente riconosciuto per la sua serietà. Credo che quella di Carlo sia la leadershio più credibile".

Pubblicità

E con il Pd di Letta, quale è il rapporto? "E' il rapporto di chi non ha mai rinunciato a dialogare con il Pd. Con una sollecitazione però: volete costruire un campo liberale e progressista o volete stare con i populisti? Un campo garantista o state con Bonafede? Il Pd deve fare una scelta. Noi all'ammucchiate diciamo no. Anche perché, come si è visto in passato, magari si vince ma poi non si governa. Oltre che largo il campo bisognerebbe farlo anche credibile".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: