Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Calcio: il Verona dura un tempo, la Samp lo travolge nella ripresa e vince 3-1

Di Redazione

Genova, 27 nov. - Seconda vittoria di fila della Sampdoria che a Marassi supera 3-1 in rimonta il Verona travolgendolo nella ripresa. Un successo che permette ai blucerchiati di lasciare i bassifondi della classifica e agganciare a quota 15 Venezia e Sassuolo in tredicesima posizione. Gli scaligeri passano in vantaggio con Tameze al 37' del primo tempo ma subiscono la reazione dei padroni di casa che si impongono grazie alle reti nella ripresa di Candreva al 6', Ekdal al 32' e Murru al 45'. I gialloblù restano fermi a quota 19 in nona piazza insieme all'Empoli.

Pubblicità

La squadra di Tudor inizia con il piglio giusto: pressione alta, movimenti senza palla e ricerca della profondità, con il solito Barak a inserirsi e a dare qualche grattacapo alla difesa di casa. Passato il temporale iniziale, però, la Samp cresce e alza gradualmente il baricentro, grazie al lavoro dei suoi uomini più esperti e dei due centrocampisti centrali. In mezzo al campo si lotta tanto, mentre sulle corsie laterali gli ospiti non riescono a prendere il sopravvento. Nel momento migliore per la Samp, l'uomo in più per i veneti diventa ancora Tameze: l'ex Atalanta calcia da fuori e batte Audero grazie alla deviazione decisiva di Colley. Il contraccolpo è durissimo per i blucerchiati, che rischiano di capitolare nel finale sulla conclusione volante di Ceccherini.

In avvio di ripresa la Samp parte a spron battuto ed Ekdal sfiora il pari dopo pochi secondi: la dinamica è simile a quella del gol di Tameze ma la sfera sorvola la traversa per questione di centimetri. L'1-1 arriva poco dopo con il solito Candreva, trascinatore e leader della squadra di D'Aversa. Cross di Verre dalla sinistra, Caputo aggiusta con il petto per l'esterno, che da posizione defilata calcia in diagonale con il destro e non lascia scampo a Montipò. Al quarto d'ora Audero salva su Simeone nell'unico tiro in porta del Cholito in tutta la partita, poi si ripeterà su Faraoni. I padroni di casa trovano il meritato 2-1 grazie ad Ekdal. Cross dalla trequarti destra di Candreva, lo svedese in torsione tocca la sfera quel tanto che basta per insaccarla nell'angolo lontano. Nel finale c'è gioia anche per Murru, a coronare un secondo perfetto per la squadra di D'Aversa.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: