Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Calcio: Gravina, 'dilettanti al centro del progetto di riforma' (2)

Di Redazione

Sono stati poi affrontati i temi più urgenti nell'agenda del presidente federale: “Con questo tour nei Comitati stiamo gettando le basi per il programma che dovrà portarci a recuperare i 250 mila ragazzi persi nell'anno della pandemia e a sostenere concretamente le società dilettantistiche”. Anche per questo il confronto con il Consiglio Direttivo è servito a rilanciare il tema delle riforme: “Sono necessarie per mettere in sicurezza il sistema; in queste settimane sto ascoltando suggerimenti e integrando la proposta che sottoporrò all'attenzione dei delegati in una prossima assemblea federale straordinaria. È tempo di cambiare per non sopprimere il desiderio di rilancio e rinascita che anima l'intero Paese. Il calcio è stato penalizzato pesantemente dalla crisi economica, ma ancora più grave sarebbe rimanere fermi e non cambiare”.

Pubblicità

“Questi incontri servono per studiare e conoscere nel profondo le esigenze della base – ha continuato Gravina – la nostra Federazione si sta dimostrando aperta e disponibile ad andare incontro alle esigenze del territorio, sopperendo anche alcune lacune di una classe dirigente nazionale che ha disatteso le richieste dei tesserati”. Infine, il presidente della Figc ha riconosciuto al movimento dilettantistico e giovanile un ruolo determinante nel quadro articolato del calcio italiano: “Non c'è successo come quello di Wembley senza la passione e il sacrificio della base della piramide del calcio italiano”.

Dopo la Sardegna, la Toscana, l'Emilia Romagna, l'Abruzzo, la Campania, il Piemonte Valle d'Aosta, la Lombardia, il Veneto, il Friuli Venezia Giulia e l'Umbria il tour dei Comitati del presidente Gravina farà tappa, il prossimo 2 settembre, nelle Marche presso la sede del Comitato Regionale Lnd ad Ancona.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: