Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Calcio: Mourinho, 'giocatori in tribuna? Non hanno croce sulla faccia'

Di Redazione

Roma, 24 ott. "C'è stata una reazione dopo il Bodo? Quando si fa una cagata grossa come la nostra, la partita successiva dal punto di vista emotivo è difficile e il peso è diverso. Il Napoli ha cercato di vincere, è un tipo di partita dove essere umile e riconoscere il peso dell'avversario. Loro volevano vincere e anche noi, magari lo spettacolo non è stato fantastico ma in panchina la sensazione che ho avuto è quella di una partita impegnativa, anche io sono stanco...". Lo ha detto il tecnico della Roma, Josè Mourinho a Dazn dopo lo 0-0 con il Napoli. "La decisione di mandare in tribuna 5 giocatori? Sono cose di spogliatoio, messaggi di spogliatoio, prestazioni negative che anche con una panchina piena di ragazzini per me è un messaggio importante. Ci sono partite e partite, però la partita rimane nella mia storia ed è difficile perdonare. Conta di recuperarli? Certamente, conto di recuperarli. Non sono giocatori con una croce sulla faccia", ha aggiunto Mourinho.

Pubblicità

"Meglio la Roma contro la Juve o questa? La mia sensazione è che sono state partite diverse: abbiamo dominato di più la partita contro la Juve, abbiamo avuto più controllo del pallone e non abbiamo giocato in transizione. Oggi dal punto di vista della gestione della palla siamo stati più una squadra di transizione. Con la Juve mi è piaciuta la personalità di dominare il gioco con la costruzione bassa. Oggi mi è piaciuta l'organizzazione con cui abbiamo 'controllato' l'uscita in profondità per Osimhen. Controllato tra virgolette, perchè uno come lui è difficile da controllare. Sono partite che mi sono piaciute per due ragioni diverse e mi danno la sensazione che la nostra squadra, 11-12-14 giocatori, mi piace veramente e c'è materiale umano per lavorare e imparare. Abbiamo giocato con 2 delle 3-4 squadre più forti di Italia, abbiamo raccolto un solo punto ma la sensazione è che abbiamo giocato faccia a faccia con tutte e due", ha concluso il portoghese.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: