Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Calcio: Nicolato, 'con la Svezia non sarà una gara a senso unico'

Di Redazione

Monza, 11 ott. - E' già aria di scontro diretto. Con tre vittorie in altrettante partite e la seconda posizione in classifica ad una sola lunghezza dalla Svezia, che però ha giocato una gara in più, la Nazionale Under 21 si gioca domani allo stadio di Monza (diretta Rai2, ore 17.30) una chances importante per allungare il passo e prendere il largo. I prossimi novanta minuti, infatti, offrono come menù proprio la sfida con gli svedesi che gli Azzurrini, giocando in casa, cercheranno di sfruttare al massimo. “Mi aspetto una partita di buon livello – spiega il tecnico Paolo Nicolato nella conferenza stampa della vigilia - e una squadra che ci farà soffrire. Non sarà una gara a senso unico, dovremo saper attaccare bene, leggere i momenti. Sono gare che ti fanno crescere, come è successo nell'ultimo quarto d'ora con la Bosnia. Non c'è mai niente di scontato La Svezia tra l'altro è una squadra molto fisica con due-tre individualità di livello, da loro non ci si può aspettare cose incredibili, ma sanno fare bene quelle semplici. Sono squadre che non si battono da sole, bisogna sempre fare partite di livello”.

Pubblicità

Al termine della gara con la Bosnia, Nicolato, sottolineando la positività della prestazione, aveva però dichiarato di aspettarsi in futuro dalla squadra più cattiveria e determinazione. “Il nostro obiettivo – dichiara il tecnico - è avere continuità, spero che i ragazzi abbiano recuperato e che siano in grado di fare una prestazione importante. Un anno fa era difficile essere competitivi, ora siamo più pronti, molto di questi ragazzi stanno giocando con continuità nei propri club e questo è fondamentale”. Nicolato nutre molta fiducia nel suo gruppo: “E' una squadra molto giovane, è un aspetto che va evidenziato. Sappiamo interpretare bene i momenti, viviamo bene gli errori, le difficoltà sono delle opportunità per migliorarci, dobbiamo lavorare sugli errori: sono davvero contento di questo. È una squadra che mi piace, questo non ci dà garanzia di risultati perché ci sono gli avversari, ma mi piace il clima e come affrontano il lavoro. Speriamo che domani allo stadio ci sia un bel pubblico, anche se è un orario difficile. Lo sport vive di emozioni, è bello condividerle con la gente”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: