Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Carabinieri: Sicilia, il saluto del generale Cavallo agli ufficiali che lasciano l'isola

Di Redazione

Palermo, 29 ago. Presso la Caserma “Bonsignore” in Messina, il Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, Generale di Corpo d'Armata Gianfranco Cavallo, ha rivolto un saluto di commiato ai Comandanti provinciali di Sicilia e Calabria e a quelli dei Reparti Operativi dei due capoluoghi di Regione. Alla cerimonia di saluto hanno preso parte il Generale di Brigata Arturo Guarino, Comandante Provinciale di Palermo, trasferito al Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, quale Capo Servizio Controllo e Validazione; il Colonnello Lorenzo Sabatino, Comandante Provinciale di Messina, trasferito alla Divisione Unità Specializzate di Roma, quale Capo di Stato Maggiore; il Colonnello Giovanni Tamborino, Comandante Provinciale di Siracusa, trasferito al Comando delle Scuole di Roma, quale Capo Ufficio Personale; il Colonnello Baldassare Daidone, Comandante Provinciale di Caltanissetta, trasferito al Comando Interregionale “Pastrengo”, quale Capo di Stato Maggiore; il Colonnello Gianluca Vitagliano, Comandante Provinciale di Trapani, trasferito al Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, quale Vice Capo Servizio Controllo e Validazione.

Pubblicità

E ancora, il Colonnello Saverio Lombardi, Comandante Provinciale di Enna, trasferito al Comando Legione “Puglia”, quale Capo Ufficio Personale; il Colonnello Piero Sutera, Comandante Provinciale di Cosenza, trasferito al Reparto Carabinieri Presidenza della Repubblica, quale Comandante; il Colonnello Giovanni Capone, Comandante del Gruppo di Locri (RC), trasferito alla 2ª Brigata Mobile Carabinieri; il Colonnello Mauro Carrozzo, Comandante del Reparto Operativo di Palermo, trasferito al Comando Provinciale Carabinieri di Trieste, quale Comandante; il Colonnello Giuseppe Carubia, Comandante del Reparto Operativo di Catanzaro, trasferito al Comando Provinciale Carabinieri di Cuneo, quale Comandante, i quali, dopo un lungo periodo trascorso alla guida dei rispettivi reparti, lasciano il Comando interregionale per andare a ricoprire nuovi e prestigiosi incarichi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: