Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Caso Ruby: pm Milano, 'ad Arcore violenza grave contro ragazze, offerte al Sultano'

Di Redazione

Milano, 18 mag. Nelle serate di Arcore emerge una "violenza grave" nei confronti delle ragazze che hanno partecipato. Ne è convinta il procuratore aggiunto di Milano Tiziana Siciliano nella requisitoria del processo Ruby ter, che tra gli imputati vede l'ex premier Silvio Berlusconi. Il rappresentante della pubblica accusa sottolinea che alle cene partecipavano "ragazze davvero giovani" e come questo processo mostri come "se sei così bella in un modo così rapace e non hai strumenti culturali o una famiglia che riesce a proteggerti allora sei veramente una vittima predestinata di predatori di ogni genere".

Pubblicità

Uomini, personaggi "come Emilio Fede" che annusano, usano, vendono la loro bellezza. "Si offre in dono al Sultano la favorita, specificando 'mangia nel tuo piatto' ed è orribile da vedere e da sentire", spiega la pm richiamando una frase che sarebbe stata pronunciata dal giornalista televisivo nell'unica serata ad Arcore - tra il 22 e il 23 agosto 2010 - a cui erano presenti Chiara Danese e Ambra Battilana, parti civili nel processo. Per il pm c'è un "consolidato sistema prostitutivo", in particolare "Si esercitava prostituzioni nelle case di Berlusconi per un periodo molto lungo".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: