Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Centrosinistra: Bettini (Pd), 'sì a unire socialisti, popolari e liberali' (2)

Di Redazione

"Al tempo del Conte II - osserva ancora Bettini - la linea di Zingaretti, di Orlando, di Franceschini, mia e degli organismi dirigenti del partito si riferiva ad una fase nella quale Conte era di fatto centrale. L'avevamo votato come primo ministro. Andava rafforzato, aiutato ed anche corretto, se necessario, perché altrimenti l'Italia avrebbe pagato un prezzo salato".

Pubblicità

"Conte ha guidato il governo attraversando la pandemia e una catastrofe economica. Il Pd, insieme a lui, uscì bene dalla prova. Sulla lotta al Covid siamo stati esempio per tanti altri Paesi, abbiamo conquistato ingenti risorse europee e garantito la tenuta sociale. Questi risultati non vanno dimenticati. Piuttosto rivendicati. Ci permisero allora, con la guida di Zingaretti, di vincere tante grandi regioni italiane. Oggi è tutto cambiato. Il Pd e i 5S mantengono una linea unitaria, ma giustamente marcano di più la loro autonomia e identità. E Letta in questi mesi si è guadagnato sul campo un ruolo preminente di raccordo e proposta". Per Bettini, "non facemmo un errore allora. E stiamo agendo bene oggi. È la politica bellezza... il contrario dell'ideologia".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: