Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Chirurgia maxillo facciale, ricostruttiva ed estetica: gli interventi del Dottor Tartaro nel mondo dello sport

Di Redazione

Pubblicità

Napoli, 23 dicembre 2021 – Quando si parla di chirurgia maxillo facciale ci si riferisce a una specialità medico-chirurgica a cui ricorrere per trattare diversi tipi di patologie, comprese quelle di origine traumatica riportate dagli atleti in seguito agli infortuni violenti. Questo tipo di chirurgia può essere strettamente collegata alla chirurgia plastica laddove ad un intervento mirato alla funzionalità sia necessario utilizzare tecniche chirurgiche che ripristino l'armonia e l'estetica.

Proprio per questo è fondamentale avvalersi di un professionista che sia competente in entrambe le materie. È il caso del Dottor Gianpaolo Tartaro, che da oltre vent'anni pratica la chirurgia plastica estetica e ricostruttiva avvalendosi di tecniche all'avanguardia e affinate, nel tempo, grazie ad una profonda competenza in chirurgia maxillo-facciale, per la quale detiene una cattedra presso l'Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli.

Nel mondo dello sport, infatti, i traumi nella zona del volto sono piuttosto diffusi e oltre a creare un danno dal punto di vista funzionale, comportano seri disagi anche a livello estetico.

A dare una risposta concreta a questa particolare problematica è la chirurgia maxillo facciale, che permette di intervenire sulle fratture del cranio, del viso, della mascella, della mandibola e del cavo orale, assicurando agli sportivi un recupero ottimale.

Uno dei massimi esperti in questa disciplina medica, è il dottor Gianpaolo Tartaro, noto chirurgo che dal 2005 è direttore della Scuola di specializzazione in Chirurgia Maxillo Facciale dell'Università della Campania e dal 2006 primario dell'Unità Operativa Complessa di Chirurgia Maxillo Facciale presso l'Università degli Studi Luigi Vanvitelli a Napoli.

Specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva oltre che di maxillo facciale, il dottor Tartaro negli anni ha eseguito migliaia di interventi, restituendo l'equilibrio funzionale, morfologico ed estetico a moltissimi atleti professionisti.

Dottor Gianpaolo Tartaro: l'intervento su Victor Osimhen

Uno dei casi più recenti di cui il Dottor Tartaro si è occupato con successo è quello del centravanti del Napoli Victor Osimhen, rimasto coinvolto lo scorso novembre, in occasione del match Inter-Napoli a San Siro, in uno scontro aereo che gli ha causato diverse fratture scomposte pluriframmetate all'orbita e allo zigomo sinistro.

Una situazione che sin da subito è risultata complessa e per la quale è stato necessario un intervento molto delicato della durata di diverse ore.

Tuttavia, nonostante il quadro clinico dell'attaccante del Napoli sia apparso sin da subito complicato, il decorso post operatorio è stato veloce, anticipando un recupero che potrebbe riportarlo in campo prima di quanto ipotizzato.

Dal pallanuotista Alessandro Velotto ai calciatori Roberto Insigne e Walter Gargano

L'intervento che ha permesso a Victor Osimhen di tornare al pieno recupero è solo uno dei tanti eseguiti dal Dottor Tartaro. Tra i numerosi atleti professionisti che sono stati operati dal noto chirurgo Maxillo Facciale c'è anche il pallanuotista Alessandro Velotto, che qualche anno fa, durante il match della sua ex squadra, la Canottieri Napoli, contro la Lazio, ha riportato una frattura pluriframmentata scomposta delle ossa nasali e del setto.

Il Dottor Tartaro è intervenuto sul danno del Golden Boy eseguendo un intervento molto delicato della durata totale di 40 minuti, in seguito al quale l'ex campione giallorosso è riuscito a tornare in acqua nel giro di poche settimane.

Ma a passare per la sala operatoria del Dottor Gianpaolo Tartaro, è stato anche l'ex centrocampista azzurro uruguaiano Walter Gargano, "El Mota" per i tifosi del Napoli, che durante la stagione 2014/2015 è stato fermato da un brutto infortunio che gli ha causato la frattura dello zigomo destro. Come lui, anche Roberto Insigne, fratello minore di Lorenzo Insigne, che nel 2012, nel corso di una partita disputata nelle file della Primavera azzurra, si è procurato una brutta frattura del setto nasale che ha richiesto l'intervento proprio del dottor Tartaro.

Anche Alberto Paleari e Miguel Angel Britos tra i pazienti del dottor Tartaro

Risale invece a poche settimane fa l'intervento realizzato con successo dal Dottor Tartaro sul portiere del Benevento, Alberto Paleari, che lo scorso ottobre, nel corso di un match contro il Cosenza, ha riportato una frattura bilocale dell'armata zigomatica destra.

Il noto chirurgo, in particolare, è intervenuto con un'operazione di riduzione e sintesi con placche e viti perfettamente riuscito, in seguito al quale il campione ha dovuto osservare un periodo di 20 giorni di prognosi.

Ma tra i tanti atleti professionisti operati dal dottor Gianpaolo Tartaro, c'è anche Miguel Angel Britos, il difensore uruguaiano -dal 2011 a 2014 in forze al Napoli- che nel 2013, dopo un brutto infortunio in campo, è stato sottoposto a un delicato intervento per la riduzione di una frattura composta della mandibola sinistra.

Per maggiori informazioni

Comunicato a cura di: TiLinko – IMG Solutions srl per Evidenzio

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: