Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Conferenza sul lancio della cooperazione in materia di innovazione e imprenditorialità Cina-Svizzera nel Distretto nazionale hi-tech di Changzhou

Di Redazione

CHANGZHOU, Cina, 12 novembre 2021 /PRNewswire/ -- Il 21 ottobre scorso, nel Distretto nazionale hi-tech di Changzhou, si è tenuta la China-Svizzera Innovation and Entrepreneurship Cooperation Launch Conference, con l'obiettivo di rafforzare ulteriormente il partenariato strategico in materia di innovazione tra Svizzera e Cina e di attuare lo spirito della Dichiarazione congiunta sul rafforzamento della cooperazione in materia di scienza e innovazione firmata dal ministero cinese della scienza e della tecnologia e dal dipartimento federale svizzero per gli affari economici, l'istruzione e la ricerca.

Pubblicità

Sino-Swiss Innovation Park di Changzhou

Il Sino-Swiss Innovation Park di Changzhou è stato istituito nel 2018 e sponsorizzato congiuntamente dal Torch High Technology Industry Development Center del ministero della scienza e della tecnologia, dal centro per la cooperazione economica e tecnica internazionale del ministero dell'industria e delle tecnologie dell'informazione, nonché dal governo municipale di Changzhou, come parco di cooperazione internazionale a livello provinciale. Il parco è stato ideato per fungere da polo industriale e centro di innovazione per la produzione di apparecchiature intelligenti, materiali compositi in fibra di carbonio e dispositivi biomedici e medici. A oggi, gli stabilimenti e le linee di produzione occupano già quasi 270.000 metri quadrati dei circa 670.000 metri quadrati assegnati al parco. Fin dall'apertura nel 2019, le aziende che operano nel parco hanno reso parte della missione l'innovazione, l'intelligenza e la sostenibilità ambientale, tutti ambiti fortemente sostenuti dai governi di Cina e Svizzera e di crescente importanza per le principali aziende svizzere e tedesche. Molti leader del settore nei due Paesi hanno scelto il parco per le loro attività in Cina, tra cui Medela, SID, COTESA, Lanz Manufaktur e Leoni. Il parco è stato approvato come parco di cooperazione internazionale a livello provinciale, spianando la strada per la creazione di una piattaforma di alto livello, finalizzata a promuovere le politiche di apertura della Cina ed estendere la cooperazione alla città di Changzhou e persino all'intera provincia del Jiangsu.

An Lei, direttore del dipartimento internazionale del Torch High Technology Industry Development Center del ministero della scienza e della tecnologia, ha sintetizzato l'evento affermando che la cooperazione tra Cina e Svizzera in materia di innovazione e imprenditorialità si sta rivelando una mossa vantaggiosa per la cooperazione transfrontaliera tra parchi scientifici, riflettendo la tendenza generale all'apertura e all'innovazione globali. An ha dichiarato: "Spero che i dirigenti dei parchi scientifici cinesi e svizzeri che hanno partecipato all'incontro possano poi riepilogare convintamente le informazioni e le esperienze condivise oggi, in modo da poter esplorare ulteriormente i passi successivi, stabilire rapporti di lavoro tra loro e condurre scambi e collaborazioni regolari, multi-livello e completi su vasta scala. Contiamo inoltre su uno sforzo collaborativo tra i parchi scientifici di Cina e Svizzera per approfondire ulteriormente un modello efficace di cooperazione internazionale, stabilendo un metro di paragone e un esempio per gli scambi e le collaborazioni futuri tra i parchi scientifici del mondo".

Foto - https://mma.prnewswire.com/media/1678905/image.jpg

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: