Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Covid: Boccia, 'bisognava seguire linea rigorista Pd e Speranza con obbligo vaccino'

Di Redazione

Roma, 23 dic. "Se nei mesi scorsi, invece di assecondare la voglia di liberi tutti della destra e il consueto fiancheggiamento dei sovranisti ai no vax, il Governo nel suo insieme, comprese le componenti di destra che chiedevano anche la fine dell'emergenza sanitaria, avesse seguito la linea rigorista del Partito democratico e del ministro della salute Speranza, spingendo anche verso l'obbligo vaccinale, oggi non avremmo questi numeri. Non ci voleva un chiromante per capire che le varianti che stanno devastando l'Europa sarebbero arrivate anche in Italia". Lo afferma Francesco Boccia, responsabile Enti locali del Pd.

Pubblicità

"Abbiamo retto grazie agli italiani che hanno fatto volontariamente le due dosi. Ma non basta. Serve la terza dose e probabilmente la quarta, ma questo -aggiunge l'esponente Dem- deve essere fatto con una netta regia scientifica e politica. Stop con i tentennamenti e avanti col massimo rigore anche durante le festività natalizie per evitare che la situazione in tutte le Regioni, alle quali il Governo deve assicurare in questi giorni il massimo sostegno non solo nella distribuzione dei vaccini ma anche nei sostegni finanziari più volte richiesti, degeneri e gli ospedali vadano di nuovo in crisi. Serve vaccinare tutti senza distinzioni e va fatto soprattutto in questi venti giorni".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: