Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Covid: Mauriello (Meritocrazia Italia), 'Draghi dovrebbe iniziare nuova fase'

Di Redazione

Roma, 29 dic. "Stabiliamo un nuovo vademecum, usciamo dall'ambiguità e dalle linee guida frazionate. Draghi dovrebbe bloccare la cabina di regia, fare un 'repulisti' ed iniziare una nuova fase". Lo dice intervenendo in diretta streaming dalla pagina Facebook ‘L'Italia che merita', il Presidente nazionale di Meritocrazia Italia Walter Mauriello che intervistato dai giornalisti Rai Attilio Romita e Giuliano Giubilei aggiunge: "Se è vero che omicron è meno pericoloso della variante delta, servono nuove linee guida. Va aperta una nuova fase".

Pubblicità

"Non si possono mettere ogni secondo nuove restrizioni per convincere i non vaccinati a vaccinarsi. Perché la soluzione del tutti liberi e tranquilli non c'è stata e non ci può essere. Cosa bisogna fare? Il vaccino? Allora mettiamo l'obbligo, lo Stato si assuma la responsabilità di una scelta anche individuando la fascia di età. Si sta creando una frattura pericolosa e forse anche chi è vaccinato inizia a vacillare - avverte il presidente di Meritocrazia Italia - Tutto ha senso se poi la vita sociale è organizzata rispetto all'obbligo richiesto. Ma se c'è una facoltà di vaccinarsi, se ci si vaccina anche quattro volte ma poi per uscire si deve fare il tampone, se al cinema si deve indossare la mascherina ffp2 senza che prima se ne sia verificata la disponibilità, allora è chiaro che qualcosa non quadra".

"Invece di sentire parlare da tre anni di terapia intensiva, perché non si parla di efficacia del vaccino? Di durata media della efficienza? Del numero di anticorpi necessario per sopperire all'avanzata del covid? Sono domande semplici che i cittadini si pongono ma senza risposta. Tartassati solo su alcuni profili mentre si è capito - conclude Mauriello - che il vaccino è utile ma non è l'unico rimedio ad arginare l'avanzata del covid".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: