Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Covid: gestore 'Musica' di Riccione, 'rischiamo di saltare in aria'

Di Redazione

Roma, 23 lug. “Rischiamo di saltare in aria”. Tito Pinton, gestore di discoteche, dal celebre 'Muretto' di Jesolo al 'Musica' di Riccione, dove è approdato recentemente, usa poche parole per descrivere la situazione in cui si trova il settore al quale non è stato concesso il permesso di riaprire e di ricominciare a lavorare.

Pubblicità

“Perché solo noi siamo chiusi? Il 25 giugno il Cts – ricorda all'AdnKronos - ha dato il proprio parere favorevole alla riapertura delle discoteche al 50%. Allora qual è il problema? E' politico a questo punto. Perché negli stadi si può entrare. I 35mila che sono andati all'Olimpico come ci sono arrivati? In autobus, in treno a piedi. Andare in discoteca - osserva - è una scelta soggettiva e chi entra lo farebbe con il tampone oppure con il vaccino. E se uno non dovesse avere fatto il vaccino o il tampone non lo farei entrare perché non metterei a rischio il mio personale, i miei ragazzi, le persone che vengono a lavorare con me", dice Pinton che conclude: "Hanno permesso ai posti abusivi di fare quello che volevano ma alle discoteche no".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: