Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Destination Italia festeggia il primo giorno di quotazione: titolo chiude a +125%

Di Redazione

Destination Italia, la prima Travel Tech italiana specializzata nel turismo incoming di qualità verso l'Italia, comunica che oggi sono iniziate le negoziazioni delle proprie azioni ordinarie (Codice ISIN IT0005454027) e dei warrant denominati “Warrant Destination Italia 2021-2024” (Codice ISIN IT0005454001) sul mercato AIM Italia. La azioni della Società hanno chiuso la seduta in rialzo, registrando un prezzo di chiusura pari a 2,1375 euro, +125% rispetto al prezzo di collocamento di 0,95 Euro, raggiungendo una capitalizzazione a fine giornata di circa 25 milioni di Euro.

Pubblicità

"Oggi il mercato borsistico - commenta Dina Giulia Ravera, Presidente e Ceo di Destination Italia - ci ha accolto con grande entusiasmo, gli investitori hanno mostrato un forte interesse ed apprezzamento nei confronti di Destination Italia e del nostro modello di business. Con la quotazione apriamo un nuovo capitolo della storia della società, per creare un campione nazionale del turismo incoming di qualità e del turismo esperienziale. Lo faremo continuando a investire nella nostra matchmaking platform, che fa incontrare domanda e offerta di pacchetti ed esperienze di viaggio in Italia, faremo acquisizioni mirate di società territoriali e tecnologiche e continueremo a puntare sul lusso con il nostro brand SONO Travel Club. Oggi abbiamo un team forte, un azionariato solido e composto da partner industriali che credono nel nostro progetto, un posizionamento di mercato riconosciuto e maggiori risorse finanziarie: con questi ingredienti potremo attuare con successo la nostra strategia di crescita".

Nell'ambito della procedura di ammissione alle negoziazioni su Aim Italia, Destination Italia è stata assistita da Integrae Sim S.p.A. in qualità di Nominated Adviser e Global Coordinator, da Emintad Italy S.r.l. in qualità di Financial Advisor, da Rsm Società di Revisione e Organizzazione Contabile S.p.A. in qualità di advisor per le attività inerenti la Financial Due Diligence, il Documento di Ammissione e il Sistema di Controllo di Gestione, da Rsm Studio Palea Lauri Gerla in qualità di Tax Advisor, dallo studio legale Alma Società tra Avvocati S.r.l. in qualità di Advisor Legale dell'Emittente, da Pricewaterhouse Coopers S.p.A. in qualità di Audit Advisor, da Monitor Deloitte in qualità di Strategic Advisor, da A2B Group S.r.l. per le attività inerenti la Due Diligence sui Dati Extracontabili, dallo Studio Giovanni Scivoli per la predisposizione della Payroll Due Diligence, da Be Media S.r.l. come consulente della Società in materia di Media Relation.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: