Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Difesa: De Petris (Leu), 'aumento spese militari sbagliato e dannoso'

Di Redazione

Roma, 28 mar. "Non credo che dalla corsa al riarmo possa venir fuor nulla di buono. Oggi l'antico motto 'Si vis pacem para bellum' deve essere rovesciato: 'Si vis pacem para pacem'. Non è riempiendo ancora di più gli arsenali che si difende la pace". Lo afferma la capogruppo di LeU al Senato, Loredana De Petris.

Pubblicità

"Le esigenze di razionalizzazione della spesa militare europea con l'obiettivo di una difesa comune dell'intera Ue sono reali e giuste ma non hanno nulla a che vedere con la febbre di riarmo dei singoli Paesi. L'Italia, peraltro, ha già aumentato la spesa militare nel 2019 e non c'è alcun motivo di aumentarla ulteriormente, tanto più in un momento come questo", prosegue De Petris.

"In una situazione che mette la popolazione a rischio di dover affrontare di nuovo una crisi molto pesante, con inflazione, aumento selvaggio dei prezzi dell'energia, obbligo di accelerare la transizione energetica, le risorse devono essere concentrate sulle emergenze economica, sociale ed energetica, non adoperate per le armi", conclude l'esponente di Leu.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: