Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Difesa: Della Vedova, 'Conte guarda a passato M5S, in contrasto con euroatlantismo governo'

Di Redazione

Roma, 29 mar. “Il M5S ha annunciato che al Senato voterà contro un ordine del giorno, identico a quello che aveva già votato alla Camera, che impegna il Governo ad adempiere all'obbligazione già assunta di portare la spesa per la difesa al 2%. Conte sa benissimo che in un passaggio così drammatico e delicato per l'Europa, questa decisione corrisponde ad un tentativo di indebolire Draghi ed il governo". Lo scrive su Facebook il segretario di +Europa e sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova.

Pubblicità

"Il tentativo non avrà effetti, e la posizione dell'Italia rispetto alla crisi ucraina non ne risentirà, consentendo al Primo Ministro di fare la propria parte a difesa dell'Ucraina per la ricerca di una soluzione negoziale che ponga fine alla guerra. Quel che emerge da questo passaggio, però, è che il M5S di Conte vorrebbe rilanciarsi guardando al passato e non al presente del sostegno a Draghi ‘europeista e atlantista', pienamente e attivamente in sintonia in tutta questa crisi con la linea comune di Ue e Alleanza Atlantica".

"Il passato del M5S è quello del referendum sull'Euro, dello sguardo rivolto a Mosca e Pechino e delle mozioni per l'uscita dell'Italia dalla Nato. I temi internazionali - sottolinea Della Vedova - saranno politicamente ancor più decisivi nei prossimi mesi e anni, perché l'aggressione russa all'Ucraina è il paradigma della sfida che le autarchie più o meno totalitarie lanciano alle democrazie liberali, al loro valori e ai loro interessi. E l'Italia, visto il suo passato di indulgenza politica nei confronti di Putin - conclude Della Vedova - dovrà mettere un di più di linearità per avere un ruolo in Europa che consenta di promuovere anche interessi specifici”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: