Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Enrico Mele ospite di “Tu si que vales”: tra il supporto e il confronto duro con la giuria

Di Redazione

Ma si può insegnare l'arte della seduzione? Enrico Mele spiega alla giuria del programma televisivo che per conquistare una persona è sufficiente cambiare mentalità e modificare l'approccio: infatti, secondo lo stile di Inattraction, bastano poche mosse per imparare ad attrarre una persona. L'importante è conoscerle e, di conseguenza, anche saperle mettere in atto nel modo più efficace ed efficiente possibile.

Pubblicità

Ed è proprio questa, probabilmente, la chiave di lettura con cui va interpretata la sua partecipazione ad un programma in cui si cercano talenti: come lo stesso Henry ha spiegato nel corso della sua breve lezione sull'arte della seduzione, il modo in cui ci avviciniamo agli altri, siano essi potenziali partner oppure genitori o ancora colleghi di lavoro o amici, deve essere persuasivo, stimolante e convincente, ma mai invasivo o aggressivo.

Per mostrare in modo semplice e chiaro come le dinamiche di conoscenza ed approccio possano essere modificate in meglio da un approccio diverso, Enrico Mele ha invitato sul palcoscenico due volontari dal pubblico, un ragazzo ed una ragazza, ed ha spiegato i piccoli errori inconsci che molti di noi commettono nel rapporto a due: per esempio, durante una conversazione (e questo vale ancor di più se si tratta di una conversazione di conoscenza) mettersi di fronte ad una persona (e non accanto) intimorisce e fa sentire braccati, chiudendo le porte ad un possibile impatto positivo.

Henry, durante un articolato confronto con la giuria, ha sottolineato come sia importante modificare l'approccio, per evitare di creare tensione o paura tra le due parti: infatti, la nostra società è dominata dalla paura, sia da parte della donna che da parte dell'uomo, che spesso è spaventato dall'avvicinarsi al gentil sesso.

Come lo stesso istruttore ha avuto modo di spiegare ai giudici più titubanti, nell'attrazione entrano in gioco diversi fattori, e non è possibile sapere se tra due persone si accende la scintilla se prima non si crea connessione.

E l'errore che molto spesso viene commesso è proprio quello di bloccare le possibilità di connessione con un approccio scorretto, invasivo, aggressivo, o privo di empatia.

Infatti, anche il migliore degli uomini (in termini di prestanza fisica, di aspetto, di carattere) può rischiare di non avere successo se si relaziona male con la donna in questione: se non sai come muoverti, come parlare, come metterti in gioco, e come evitare di intimorire chi hai di fronte potresti perdere una grossa occasione, sia per te che per il tuo interlocutore.

La giuria ha posto quindi diversi quesiti pungenti. Ad esempio, ha domandato se, allora, si dovrebbe fingere di essere ciò che non si è pur di attrarre una persona. Non esiste, a questo punto, il rischio che l'attrazione si basi sull'inganno? E inoltre, non c'è il rischio di dare regole precise a ciò che invece non può essere dominato dalla ragione, come i sentimenti?

Questi dubbi sono stati teatro di duro confronto con la giuria, ed Enrico ha ribattuto sui vari punti mostrando la propria visione delle cose.

Di fronte alle normali perplessità di alcuni giudici del programma, Enrico Mele ha spiegato infatti che l'attrazione e l'amore sono due aspetti diversi, e che una serie di indicazioni iniziali possono essere utili per far sì che la persona insicura si senta più serena e possa affrontare nel modo migliore un approccio. Il punto è proprio questo: riuscire ad entrare nell'ottica giusta, che non è quella secondo cui l'arte della seduzione debba essere considerata come un inganno o un mero calcolo, ma quella secondo cui la fiducia in sé stessi viene comunicata anche attraverso il linguaggio gestuale che molte persone ignorano.

La seduzione riguarda tutte le dinamiche umane, ed è importante capire come avvicinarsi ad una persona per non precludersi la possibilità di conoscerla: sapere come avvicinarsi e qual è l'approccio migliore da usare è proprio ciò che, nella sua scuola di seduzione, Henry insegna da tempo ai suoi corsisti, uomini e donne.

Sono oltre 2500 le persone che, nel corso degli anni, l'istruttore di seduzione ha aiutato nei suoi corsi.

Il costo? È variabile. Un corso della durata di un giorno potrebbe costare anche 500 euro, ma un corso dura fino a 15 ore al giorno. Ma, Henry promette, ne vale davvero la pena, ed a conti fatti il costo orario non è eccessivo ed è in linea con qualsiasi altro tipo di corso di formazione.

Nonostante il no del pubblico all'87%, l'argomento ha creato una piacevole discussione e sarà ancora, certamente, motivo di confronto tra chi crede che la seduzione sia innata, e chi, come Henry, ci può insegnare come sedurre gli altri e vivere in modo felice ed appagante la propria vita privata, gestendo meglio anche i rapporti interpersonali.

Contatti:

+39 351 6275585

YouTube.com/inattraction

Instagram.com/inattraction

Facebook.com/inattraction

Tiktok.com/inattraction

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: