Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Estate: 10 cose da sapere tra vaccini e vacanze, una guida per ferie in salute

Di Redazione

Roma, 25 giu (Adnkronos Salute) - La prima estate con 'vaccino in progress' è cominciata. I turisti immunizzati, così come quelli in attesa della prima o della seconda dose, preparano la valigia e alimentano un flusso di spostamenti che, entro settembre, si stima possa sfiorare i 39 milioni di viaggiatori tra italiani e stranieri, con un incremento di circa il 12% rispetto alla scorsa estate. Sì viaggiare, dunque, ma è necessario tenere alta la guardia, sia prima che dopo la vaccinazione, ed essere consapevoli di tutti quei comportamenti pratici, di quei micronutrienti e di quelle sostanze che possono contribuire a limitare i rischi di contagio, aumentare le difese del sistema immunitario e in particolare delle vie respiratorie. Nasce così la guida pratica “Estate, io sono pronto”: un'iniziativa che fa parte della campagna educazionale 'Proteggi i tuoi polmoni', promossa da Zambon Italia. Il vademecum, messo a punto da Maria Pia Foschino Barbaro, Direttore dell'Unità Operativa di Malattie dell'Apparato Respiratorio del Policlinico Riuniti di Foggia - riferisce una nota - stila una lista delle '10 cose da sapere e fare per un'estate responsabile': dall'alimentazione all'attività fisica, dai mezzi di trasporto al benessere mentale e all'aria condizionata, fino alla possibilità di aumentare le difese immunitarie delle vie respiratorie. "L'emergenza sanitaria non è ancora finita e, sia prima che dopo il proprio turno di vaccinazione, è bene adottare un comportamento responsabile e non passivo. Questo significa - spiega Foschino Barbaro - prendersi cura del proprio organismo e proteggere prima di tutto i polmoni e le vie respiratorie, aumentandone le difese da virus e batteri. Si tratta di semplici accorgimenti, che non vanno però dimenticati, nemmeno in vacanza: li ho sintetizzati nella guida pratica ‘Estate, io sono pronto', che tutti possiamo mettere in pratica per rinforzare il sistema immunitario e contrastare l'ossidazione dell'apparato respiratorio, facendo così propria la pratica, quanto mai vitale, della prevenzione”. La chiave per combattere lo stress ossidativo ed incrementare le difese immunitarie passa da una sostanza prodotta dal fegato, che rappresenta un potente antiossidante naturale. "La pratica clinica di questi mesi di pandemia ci ha permesso di scoprire - spiega la professoressa - come nei pazienti con polmoniti e sindrome da distress respiratorio acuto si riscontrino livelli particolarmente bassi di glutatione: è una prova ulteriore di quanto il principale antiossidante delle cellule umane sia direttamente collegato alla capacità dell'organismo di aumentare le difese delle vie respiratorie e di quanto sia importante riuscire a stimolarne la produzione endogena". "Può così essere di aiuto il ricorso alla NAcetilcisteina: una molecola antiossidante che deriva da un amminoacido naturale e che è in grado proprio di stimolare il glutatione, aumentando così le difese del sistema immunitario e delle vie respiratorie”, consiglia l'esperta. Per sensibilizzare gli italiani e diffondere i consigli pratici della guida “Estate, io sono pronto” (disponibili online su www.proteggiituoipolmoni.it) - riferisce scendono in campo anche due ambassador di eccezione, come il conduttore televisivo e speaker radiofonico Rudy Zerbi e la conduttrice televisiva Caterina Balivo. "Sono molto onorato che Zambon Italia mi abbia scelto come ambassador di ‘Estate, io sono pronto' - commenta Zerbi - in quanto sono convinto che la priorità per gli italiani, in questo momento, sia quella di poter passare un'estate in salute, proteggendo se stessi e gli altri. Mi impegnerò in prima persona per far sì che questo importante messaggio arrivi al maggior numero di persone possibile”. “Permettere alle persone di respirare bene è da sempre al centro della ricerca e innovazione di Zambon nell'ambito delle malattie respiratorie - dichiara Paola Castellani, Chief Medical Officer e R&D Head di Zambon - ma sappiamo come al fianco della scienza sia necessario promuovere anche l'informazione, per assicurare comportamenti consapevoli e incoraggiare la prevenzione. Così abbiamo deciso di promuovere la campagna nazionale ‘Proteggi i tuoi polmoni', con l'intento di sensibilizzare gli italiani a tenere alta la guardia contro Covid-19, sia prima che dopo il vaccino, e di promuovere tutti quei comportamenti, semplici precauzioni e piccoli accorgimenti che possono contribuire ad aumentare le difese delle vie respiratorie”, conclude.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: