Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Freddo e temperature a picco, torna la pioggia: ecco dove

Di Redazione

Dopo neve e pioggia, arriva il gelo sull'Italia con temperature a picco e una nuova ondata di maltempo. Nell'ultimo weekend di novembre e lunedì 29 la neve ha fatto la sua comparsa praticamente su tutti i rilievi d'Italia. Dalle Alpi agli Appennini e perfino in Sardegna le montagne si sono ricoperte di una soffice coltre bianca. Dove non nevicava era la pioggia a farla da padrone.

Pubblicità

Valori termici in crollo anche al Centro-Sud con gelate a Firenze e Perugia, solo 3 gradi a Roma. Di giorno i valori termici risulteranno inferiori ai 10°C su gran parte delle città italiane. Insomma, è arrivato il freddo, quello pungente al primo mattino e tagliente di giorno visti i venti di Tramontana e Maestrale che irrompono impetuosi su tutte le regioni.

Da mercoledì però le cose cambieranno ancora. Tornerà a soffiare il Libeccio che sospingerà una nuova perturbazione alimentata da aria fredda. Torneranno le piogge e i temporali, dapprima in Sardegna e sulle regioni tirreniche, poi anche al Nordest. E con le precipitazioni ritornerà la neve sia sulle Alpi (a 7-900m) e sia sugli Appennini (1300-1400m, ma con quote in calo).

LE PREVISIONI METEO

Martedì 30. Al nord: sole prevalente, gelate mattutine. Al centro: ultime nevicate in Molise fino in collina, sole altrove. Al sud: ultime nevicate in collina su Puglia e Calabria, un po' instabile sul messinese.

Mercoledì 1° dicembre. Al nord: cielo che si copre gradualmente, piogge sullo spezzino. Al centro: peggiora dalla Sardegna verso le Tirreniche. Al sud: peggiora su Campania e coste del basso Tirreno.

Giovedì 2. Al nord: piogge al Nordest. Al centro: intenso maltempo su Sardegna, Toscana, Lazio, Umbria e Marche. Neve a 1300m. Al sud: maltempo in Campania.

Da venerdì piogge verso Sud.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: