Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Giustizia: Castiglia (Anm), 'subito riforma Csm, magistratura non è indipendente da politica'/Adnkronos (3)

Di Redazione

"Da parte nostra, abbiamo fatto presente che per 'decorrentizzare' l'autogoverno occorre sottrarre alle correnti il potere di indicare i candidati alle elezioni del Csm. Perché, quale che sia il sistema elettorale, già cambiato ripetutamente nel tempo, l'indicazione dei candidati da parte delle correnti coincide, di fatto, con la scelta dei componenti da parte delle stesse correnti. Fin che le correnti potranno scegliere i candidati, il CSM resterà sostanzialmente monopolizzato dalle stesse".

Pubblicità

"In altri termini, il nodo da affrontare per risolvere il problema non è come eleggere i componenti del Csm: se con il proporzionale o con il maggioritario, con l'uninominale o plurinominale, con la preferenza unica o plurima. Il nodo centrale - sottolinea il giudice Castiglia - è stabilire come individuare i candidati. L'alternativa, anche piuttosto semplice, è se lasciare alle correnti il potere di selezionare i candidati e, con esso, il monopolio del CSM, o sottrarglielo; tra l'avere per candidati ‘magistrati di corrente' o l'avere per candidati ‘semplici magistrati'".

Tornando al rapporto tra magistratura e politica, Castiglia osserva che "la gestione e distribuzione degli incarichi ai magistrati per appartenenze interne alla magistratura e, principalmente, per appartenenze correntizie, è il cardine su cui si innesta la possibilità di influenze e condizionamenti esterni alla magistratura. Se l'appartenenza correntizia è fattore importante se non addirittura decisivo, è naturale che tutti coloro che partecipano del sistema di gestione e affidamento di incarichi ai magistrati, anche fuori dall'ordine giudiziario, faranno valere i propri caratteristici criteri di affinità, di vicinanza, di appartenenza. E non di rado da fuori si ha la forza o si finisce con l'avere la forza di pretendere e ottenere le fette più importanti della torta".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: