Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Giustizia: presidente C.Appello Milano, 'lentezza e corruzione danno per economia'

Di Redazione

Milano, 22 feb. "La lentezza del sistema giudiziario e la presenza di fenomeni corruttivi non possono più essere tollerati, perché offuscano il valore intrinseco della giustizia: hanno, infatti, un comprovato impatto negativo sia sull'economia italiana, sia sul benessere dei cittadini". E' un passaggio dell'intervento di Giuseppe Ondei, presidente della corte d'Appello di Milano pronunciato durante l'inaugurazione dell'anno giudiziario.

Pubblicità

"Si calcola che una riduzione del 50% della durata dei giudici che può accrescere la dimensione media delle imprese manufatturiere italiane di circa il 10% e che una riduzione da 9 a 5 anni delle procedure fallimentari può generare un incremento di produttività della nostra economia dell'1,6%. Dati che, insieme ad altri studi di settore, confermano come il rilancio dell'economia risulti fortemente condizionato dalle riforme e dagli investimenti nel settore della giustizia", aggiunge.

"Nel lungo periodo, poi, la lentezza dei processi e la corruzione favoriscano sia a livello macroeconomico, sia sul piano dei comportamenti dei cittadini e della società un clima di incertezza e sfiducia in grado di incidere profondamente anche sulla complessiva capacità imprenditoriale del Paese", concludei Ondei.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: