Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Imprese: ricerca, il 38% delle pmi italiane non è assicurato

Di Redazione

Milano, 30 nov. Le piccole e medie imprese italiane aumentano la propria consapevolezza dei rischi, ma restano ancora sotto assicurate. Solo il 62% delle pmi dispone di una copertura assicurativa, anche se nell'ultimo anno la percezione del rischio è aumentata per 7 imprese su 10, secondo uno studio realizzato da Crif, Italian Insurtech Association e Nomisma. Del segmento delle pmi, che conta 4,35 milioni di aziende e che rappresenta il 99,3% delle imprese in attività, 1 milione e 653 mila aziende, il 38% del totale, non dispone di una copertura assicurativa.

Pubblicità

E' inoltre ampiamente diffusa la tendenza a 'sottoscrivere poco': il 71% delle pmi ha sottoscritto una copertura Rc verso terzi, il 64% incendio, il 56% furto, ma si scende al 39% per la responsabilità civile degli amministratori. Sono quasi assenti, invece, le coperture per cyber risk (9%) e le interruzioni di attività (8%), due aspetti che nel 2021 hanno prodotto un effetto critico sulla continuità del business delle aziende, con gli attacchi di cybersecurity che hanno determinato in Italia 7 miliardi di euro di costi diretti e indiretti per le imprese.

Per far fronte a questo scenario, la risposta delle compagnie assicurative per i prossimi 12 mesi sarà di proporre ai clienti nuovi prodotti. Secondo la ricerca, il 69% delle compagnie proporrà servizi accessori e complementari alle polizze per supportare le pmi in particolare in ambito cyber security (82%), marketing e digital advertising (59%), consulenza alla crescita del business (58%) e servizi per certificare l'impresa a livello di sostenibilità in ambito Esg (50%).

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: