Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Imprese: nuovo accordo Confindustria-Intesa Sp, 150 mld per la crescita (2)

Di Redazione

L'intesa siglata oggi consolida e rinnova la collaborazione più che decennale tra Intesa Sanpaolo e Confindustria. A partire dal 2009 sono stati sottoscritti una serie di accordi finalizzati a rendere la finanza e il credito componenti strategiche al servizio della competitività del mondo imprenditoriale. Le iniziative congiunte hanno consentito di supportare decine di migliaia di imprese e pmi con credito per oltre 200 miliardi di euro.

Pubblicità

Per affrontare la transizione digitale e garantire una crescita sostenibile, Intesa Sanpaolo mette a disposizione delle imprese strumenti e programmi per migliorare i processi produttivi, ricorrendo a nuove tecnologie e metodologie. Nell'ambito del nuovo accordo è centrale l'impegno a supportare i nuovi investimenti e la consulenza per ottenere i benefici offerti dal piano Transizione 4.0 della Legge di bilancio 2021. Sul fronte della sostenibilità Intesa Sanpaolo e Confindustria intendono sostenere i processi di transizione delle imprese verso un'economia digitalizzata e green, agevolando l'adozione di strategie di crescita fondate sulla sostenibilità e sull'evoluzione verso il modello della circular economy. In particolare, Intesa Sanpaolo ha attivato un plafond per i nuovi S-Loans, una linea di finanziamenti sostenibili, che si affianca a un plafond destinato agli investimenti in Circular Economy.

Per il rafforzamento della struttura finanziaria e patrimoniale un obiettivo del nuovo accordo è di favorire la diffusione di una cultura aziendale più attenta alla diversificazione delle fonti finanziarie e al bilanciamento tra debito e capitale di rischio, attraverso la valorizzazione delle coperture pubbliche. I contenuti e gli assi strategici dell'accordo saranno declinati e presentati sul territorio nazionale per i clienti Intesa Sanpaolo e gli associati di Confindustria nel corso di una serie di incontri e iniziative locali che coinvolgeranno le rispettive strutture territoriali.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: