Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Italia-Usa: Learn Italy international award, sul podio talenti internazionali

Di Redazione

Roma, 27 set. (Labitalia) - Dopo il successo delle due edizioni del 2020, anno celebrativo del suo decennale, Learn Italy si appresta a insignire nuovi talenti ed eccellenze internazionali e italiane con il 'Learn Italy international award', il riconoscimento che annualmente viene assegnato a Roma e New York a personalità o gruppi che rappresentano la migliore Italia a livello internazionale. Anche per il 2021 la cerimonia istituzionale italiana avrà luogo presso la sala stampa della Camera dei deputati e si svolgerà il 1° ottobre alla presenza di giornalisti, Tv, media nazionali e internazionali e con un intervento del deputato Fitzgerald Nissoli, eletta nella circoscrizione estero Nord e Centro America. “Sono molto felice - commenta Massimo Veccia, presidente e ceo di Learn Italy communication Usa, l'agenzia che da oltre 10 anni si occupa di progetti internazionali di formazione ma anche di promozione e comunicazione dei talenti e delle eccellenze italiane nel mondo che il nostro award - sia diventato un appuntamento fisso annuale che si alterna tra New York e Roma e che si sia affermato per qualità e importanza non solo nella rosa dei premiati ma anche nell'interesse che diverse città stanno manifestando per ospitare l'award. Uno stimolo che raccoglieremo affinché il premio non serva a valorizzare solo i talenti internazionali, ma anche i luoghi e le realtà della nostra Italia". "Per questa edizione, la terza, del premio - precisa - ho deciso insieme al board di estendere il premio anche a personalità che in questi anni si sono imposti nella scena internazionale rappresentando al meglio l'Italia. Tra di loro, per esempio, abbiamo inserito un premio alla carriera per Stefano D'Orazio che verrà ritirato dalla moglie Tiziana Giardoni”. I premi della terza edizione del 'Learn Italy international award' verranno assegnati al gruppo editoriale News Mediaset, grazie alla disponibilità del direttore Andrea Pucci e a quella del direttore editoriale Tgcom24 Paolo Liguori che ritirerà il premio, a Claudio Pagliara, giornalista e corrispondente Rai a New York, a Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera, a Piero Armenti, blogger, scrittore e fondatore de 'Il Mio Viaggio a New York' e a Maria Luisa Rossi Hawkins, giornalista e volto storico di Mediaset con il programma tv 'A stelle e strisce'. A loro si aggiunge il premio alla carriera per Stefano D'Orazio e un premio per un talento dell'eccellenza italiana, Ilaria Legato. La cerimonia sarà, inoltre, l'occasione per presentare i vari progetti che Learn Italy sta avviando e consolidando in questo periodo e che hanno ricevuto un nuovo stimolo grazie anche alla decisione dell'amministrazione Biden di rimuovere il travel ban che impediva l'accesso negli Usa di una serie di persone provenienti, tra l'altro, dall'Italia. "La decisione di rimuovere il travel ban - sottolinea - è molto importante perché il divieto era diventato quanto mai insensato e rischiava di bloccare definitivamente le attività transnazionali tra l'Italia e gli Usa per noi, per i giovani e per le eccellenze italiane si riapre un canale fondamentale per promuovere la nostra Italia negli Stati Uniti. Con Learn Italy continueremo a fare la nostra parte come in tutti questi anni e lo faremo anche in modo più strutturato proprio per offrire un supporto concreto per quelle realtà che vogliono aprirsi a New York e da lì al mondo americano". "Sono anche molto felice - aggiunge - di annunciare il nostro ingresso nella famiglia della Camera di commercio Italia-Usa di New York in qualità di agglomeratore di talenti ed eccellenze. un traguardo che rappresenta un ulteriore tassello, fondamentale, per irrobustire e consolidare il nostro lavoro di ponte tra le due nazioni. Sono certo che con la Camera e con il presidente Alberto Milani, potremo davvero organizzare una serie di progettualità orientate al pieno e fattivo rilancio dei rapporti, commerciali ma non solo, tra Italia e Usa". "Progetti che - assicura Veccia - passeranno certamente anche dal rilancio del turismo culturale specialmente nel Sud Italia grazie al ruolo centrale della nostra sede Learn Italy Napoli che è il punto di riferimento per l'area del mediterraneo e con la quale siamo già al lavoro per unire formazione, cultura e enogastronomia in pacchetti esclusivi e unici nel loro genere". "Accanto a questo - ribadisce - proseguiremo i progetti già iniziati anche con Dario Silvestri, imprenditore, mentore e performance coach di fama internazionale, con il quale Learn Italy sta già programmando una serie di eventi e attività che interesseranno non solo l'Italia ma anche gli Usa”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: