Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

L.elettorale: Verducci, 'proporzionale per dare risposte a questione sociale'

Di Redazione

Roma, 17 amg. "Saranno 10 mesi decisivi, da qui alle prossime legislative, che possono valere un'intera stagione politica. Serve più che mai il protagonismo del Pd. Come per la pandemia, le conseguenze della crisi internazionale non colpiranno tutti allo stesso modo. E noi dobbiamo avere la funzione di stare dalla parte dei ceti sociali ed economici più a rischio. Sulla questione sociale si decideranno le prossime elezioni, come nel 2013 e nel 2018". Così il senatore Francesco Verducci, nel suo intervento alla Direzione nazionale Pd svoltasi oggi.

Pubblicità

"E anche per questo sarà fondamentale cambiare la legge elettorale. Perchè crisi sociale e crisi istituzionale sono legate indissolubilmente. C'è un tema gigantesco di rappresentanza, ancora più grave dopo il taglio dei parlamentari. Serve una nuova legge proporzionale che metta i partiti nelle condizioni di reinventarsi e rigenerarsi, di raccogliere istanze sociali, e di fare alleanze vere, sui temi, e non spurie o forzose come negli anni fallimentari della seconda repubblica".

"In cima a questi temi dirimenti c'è la politica estera, che è fatta di valori e visione del mondo. Come ricostruire la pace in Europa è il tema più urgente. Come durante la pandemia, questa crisi mette a rischio l'Europa. L'unico modo per uscirne è costruire finalmente una Europa politica, modificare i trattati, porre le fondamenta della difesa europea e del pilastro sociale europeo, rilanciare il multilateralismo. Per fare questo i socialisti e i democratici europei devono parlare a voce alta, il silenzio di questi mesi è inaccettabile. Nel 2023 il voto dei cittadini sarà anche sull'Europa".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: