Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Lega: Salvini, 'infamia definirmi antisemita, preoccupato da rigurgiti in Ue' (2)

Di Redazione

Riguardo alle critiche che gli vengono mosse per le alleanze della Lega in Europa, soprattutto quella con Marine Le Pen, "Marine non è come suo padre - replica Salvini - ha una diversa cultura e apertura, ha spirito di inclusione e lavora per l'integrazione, nel rispetto di identità e radici diverse. La nostra è un'alleanza basata su un'idea di un'Europa diversa, moderna, solidale e rispettosa di economie, tradizioni e culture, fondata su famiglia, lavoro, innovazione e progresso. L'immigrazione clandestina e di massa, molto spesso da paesi islamici, non aiuta sicuramente".

Pubblicità

Sul rapporto di amicizia della Lega con Israele, "vale lo stesso discorso che ho fatto per gli Stati Uniti: indipendentemente da chi guida il Paese, l'Italia non cambia alleanze e la Lega non cambia amicizie. Certo, ho conosciuto personalmente e apprezzato Netanyahu, per cui nutro profonda stima, ammirazione e rispetto, peraltro confermate anche dal voto degli israeliani pochi mesi fa. Ma in politica, in Israele come in Italia, non sempre basta vincere le elezioni per governare… A prescindere dai partiti comunque, finito il dramma del Covid spero di tornare presto in visita in Israele, un Paese che adoro, un Paese giovane, democratico, inclusivo e attaccato solo da quelli che non lo conoscono", conclude il leader della Lega.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: