Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Legale Jacobs: "Società Fedez? Venuto meno rapporto fiduciario, liberi di rescindere"

Di Redazione

Roma, 20 gen. Il campione olimpico dei 100 metri Marcell Jacobs ha deciso di divorziare dall'agenzia di Fedez che ne curava l'immagine. Una decisione che sta innescando un braccio di ferro legale. "Abbiamo ricevuto il ricorso. Questa iniziativa della Doom ci ha stupito, visto che sono stati fatti diversi tentativi perché avvenisse tutto con modalità assolutamente diverse. C'era la volontà di tentare di non mettere fine a questo rapporto in questo modo. Da parte nostra c'era la disponibilità a trovarci d'accordo. Inoltre è stato anche fatto un tentativo di andare avanti insieme, ma non ci si è trovati". Lo ha spiegato Fabio Ventura, uno dei legali del campione olimpico Marcell Jacobs, interpellato dall'Adnkronos. "Inoltre si trattava di un contratto di consulenza e affiancamento quindi a maggior ragione questo tipo di contratti si fondano su un rapporto fiduciario che c'è o non c'è, e non è un tribunale che può ripristinare la fiducia tra soggetti".

Pubblicità

Secondo gli avvocati di Fedez il recesso del contratto sarebbe illegittimo e chiedono al giudice di far rispettare il contratto fino alla sua scadenza naturale nel settembre 2022, oltre alla richiesta di un risarcimento. "Abbiamo ricevuto un ricorso d'urgenza. La società avrebbe piacere di un risarcimento, ma va vista la validità del rapporto contrattuale e fiduciario. Da parte nostra riteniamo non venga dovuto un risarcimento. Noi riteniamo che i contratti che hanno una natura così personale possano sempre essere rescindibili, anche quando magari lo negano. Abbiamo invocato una ragione e una motivazione per la giusta causa, ma a volte non è solo l'addebito, ma un venir meno di presupporti. L'insoddisfazione c'era, ma sono venuti meno anche i presupporti. E il contratto aveva un oggetto molto più ridotto. Non c'è una giusta causa ma una serie di motivazioni per le quali Jacobs ritiene di essere stato perfettamente legittimato a recedere il contratto. Ce ne sono diverse e tutte buone", ha proseguito il legale.

"Le motivazioni di questa separazione, come in tutti i rapporti di fiducia, nascono da un po' di insoddisfazione per il lavoro che ci si aspettava e anche per una mutata situazione. Il rapporto nasce da un contratto di qualche anno fa, fatto con una società, ritengo riferibile a Fedez, che aveva come perimetro del lavoro, quella che era una attività collaterale di Marcell Jacobs, di influencer e di blogger. Era uno sportivo meno conosciuto e il contratto prevedeva un'attività di supporto da parte dell'agenzia che era ZDF", ha aggiunto il legale.

"Il rapporto poi prosegue fino a quando con la vittoria alle Olimpiadi si è cercato di affiancare a questa attività anche quella di gestione dello sportivo, in questo senso non ci si è riusciti, e Marcell non ha avuto soddisfazione di questo cambio di passo e c'è stata questa separazione -ha sottolineato Fabio Ventura-. Ora stiamo andando a verificare a livello legale se questo accordo è più verbale che contrattuale, perchè il contratto era in origine con la società ZDF. Il contratto firmato è con loro e poi è stato passato nell'altra società (Doom) ed è da verificare se il contratto era possibile che passasse da una società all'altra".

Anni fa, infatti, il futuro campione olimpico siglò un contratto di gestione dell'immagine come influencer nei social media con ZDF, accordo poi trasferito alla società Doom (sigla di Dream of Ordinary Madness) l'agenzia di proprietà di Fedez e gestita dalla madre, AnnaMaria Berrinzaghi, che ha in portafoglio vari vip. "Si ritiene che l'immagine di uno sportivo di livello internazionale debba avere una pianificazione ed uno studio di carattere internazionale, con una serie di specificità e in questo senso si è ritenuto che non ci fossero i presupposti per andare avanti", ha aggiunto il legale dello sprinter.

Per questo si è deciso di cambiare. "Gestire l'immagine di un personaggio di livello globale richiede una forte interazione tra stampa, comunicazione, pianificazione e marketing ed è difficile che queste discipline possono andare per conto loro rispetto ad una gestione di un personaggio di questo tipo. La nuova società ha al suo interno diverse risorse che si occupano ciascuna di un campo specifico, ma sotto un'unico coordinamento, che era quello di cui aveva bisogno Marcell. La nuova società, la X-Hybrid di Luca Oddo, si occuperà di comunicazione, ufficio stampa italiano e internazionale, sponsorizzazioni, parte legale e logistica per seguire sotto qualsiasi aspetto Jacobs. La X-Hybrid è una società londinese ma che ha ovviamente risorse in diverse parti del mondo. Il nuovo contratto è in corso, come l'attività, la pianificazione, lo studio. La gestione legale del contenzioso è affidata a me e all'avvocato Pierfilippo Capello", ha concluso Fabio Ventura.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: