Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

M5S: Sabatini, 'Conte ne è l'aberrazione, Grillo messo da parte'

Di Redazione

Roma, 3 lug. Di Giuseppe Conte "si nota l'autoreferenzialità esasperata", il "desiderio di essere al centro di tutta la forza politica, di esercitarne potere e controllo. Ha creato un Consiglio nazionale composto da 14 persone nominate da lui, che è a sua volta un nominato, un'aberrazione del M5S". Lo dice, intervistata da Skytg24, Enrica Sabatini, ex esponente del M5S, compagna di Davide Casaleggio e socia dell'associazione Rousseau.

Pubblicità

Sabatini rimarca le mancate consultazione degli iscritti su snodi fondamentali, come l'invio delle armi all'Ucraina, il nome per il Quirinale, "ormai siamo a poche persone che decidono in una stanza chiusa. Questa è - per Sabatini - la negazione del pensiero che era dietro al M5S, che è nato perché fossero i cittadini a decidere, e questo spiega la delusione dei cittadini".

Quanto a Beppe Grillo, "oggi purtroppo lo vedo messo da parte, il suo ruolo è stato sminuito molto da Conte e dal suo statuto. Però penso anche che il suo ruolo di garanzia non possa essere svolto da una sola persona".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: