Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

M5S: Grillo silura Conte, stoppa statuto e ritorna con Casaleggio/Adnkronos (2)

Di Redazione

Intanto i 'contiani', presenti soprattutto in Senato, sono letteralmente furenti. Al momento tacciono tutti, ministri e big compresi. E tacciono l'ex presidente del Consiglio e il suo inner circle, da cui trapela solo lo sconcerto per una mossa tutto sommata inattesa, proprio perché arrivata dopo una giornata intera che sembrava aver portato consiglio. O quanto meno era questa la speranza. Oggi si torna alla casella di partenza, con tutte le incognite del caso. Che farà Conte, innanzitutto, ma anche che ne sarà di un M5S che ora vede Grillo indire il voto sul Comitato direttivo, che solo 4 mesi fa lui stesso aveva sconfessato.

Pubblicità

Per l'organismo a cinque, arriva immediata la candidatura del senatore Nicola Morra, inviso a molti parlamentari, soprattutto a Montecitorio. Il rischio di scissione mai come ora appare tangibile. Soprattutto se Conte dovesse fare un passo avanti, decidendo di farsi un suo partito. Ieri in conferenza stampa l'avvocato ha chiarito di non avere "due agende", nessun piano B. Pur aggiungendo che, nel caso in cui con Grillo le cose non fossero andare in porto, "valuterò cosa fare". Ora gli occhi sono puntati tutti su di lui, su quel che deciderà. Ma anche sulle reazioni che lo strappo di Grillo susciterà nei gruppi parlamentari, con inevitabili contraccolpi nella squadra di governo. Perché lo strappo che si sta consumando nel M5S non passa certamente inosservata a Palazzo Chigi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: