Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Milano: domenica operazioni bonifica ordigni bellici rinvenuti in area 'ex Innocenti'

Di Redazione

Milano, 3 dic.Nella mattinata di domani, 4 dicembre, il decimo reggimento 'Genio Guastatori' dell'esercito bonificherà tre ordigni bellici inesplosi rinvenuti nell'area 'ex Innocenti' di via Rubattino 95 a Milano. Lo comunica in una nota la prefettura di Milano, precisando che l'area, di proprietà della società Camozzi Group di Brescia, si trova nelle immediate vicinanze della Tangenziale est - A51.

Pubblicità

In particolare, si tratta di tre bombe d'aereo americane da 500 libbre della seconda guerra mondiale, contenenti ciascuna 119 chilogrammi di esplosivo Amatolo, equivalenti a 154 chilogrammi di tnt. Gli specialisti del Genio rimuoveranno i dispositivi di innesco sul posto, tramite despolettamento, e trasporteranno poi, con l'ausilio della polizia stradale, gli ordigni neutralizzati nel sito di brillamento.

Le operazioni di brillamento saranno effettuate lunedì 5 dicembre prossimo in una cava di estrazione inerti di proprietà del consorzio di Vaprio D'Adda, sita nel medesimo Comune. Il decimo reggimento 'Genio Guastatori' ha già realizzato le strutture di contenimento intorno agli ordigni che, in caso di eventuale esplosione accidentale, riducono il raggio dell'area di danno da 826 a 468 metri. Per eseguire in piena sicurezza il despolettamento la zona sarà quindi totalmente evacuata per un raggio di 468 metri dagli ordigni, con conseguente blocco nell'area della circolazione stradale e aerea con l'interdizione delle aree verdi. All'interno dell'area di sicurezza non sono presenti abitazioni da evacuare, in ogni caso lo sgombero delle persone eventualmente presenti inizierà alle ore 7 di domenica 4 dicembre e si concluderà entro le ore 9.

Tenuto conto che nell'area di sicurezza ricade un tratto di Tangenziale A51, la concessionaria autostradale, con propria ordinanza n. 319 del 2022, ha adottato i seguenti provvedimenti alla circolazione: dalle 6 alle 15 di domenica 4 dicembre 2022, verranno chiusi al traffico i rami di svincolo in uscita per MI-Rubattino (km 5+927) da entrambe le carreggiate nord (direzione A4-Usmate) e sud (direzione A1-Bologna); dalle 8.30 alle 15 di domenica 4 dicembre 2022, la chiusura al traffico della carreggiata nord (direzione a4-Usmate) nella tratta compresa tra gli svincoli Aeroporto di Linate/MI-Forlanini (km 4+473) e MI-Lambrate/S.P. 103 Segrate (km 7+374), contestualmente verranno chiusi al traffico i rami di svincolo in entrata da MI-Rubattino (km 5+927), MI-Forlanini e Aeroporto Linate (km 4+473) per la medesima carreggiata nord.

Dalle 8.30 alle 15 di domenica 4 dicembre 2022, la chiusura al traffico della carreggiata sud (direzione A1-Bologna) nella tratta compresa tra gli svincoli MI-Lambrate/S.P.103 Segrate (km 7+313) e MI-V.le Forlanini/Aeroporto Linate (km 4+473), contestualmente verranno chiusi al traffico i rami di svincolo in entrata da MI-Lambrate e S.P.103 Segrate (km 7+313) per la medesima carreggiata sud; dalle 8.30 alle 15 di domenica 4 dicembre 2022, la chiusura al traffico dei rami di svincolo dell'interconnessione A4-A51 (km 20+650) in entrata da Venezia e Torino per la carreggiata sud (direzione A1-Bologna), contestualmente verrà chiuso al traffico il ramo di svincolo dell'interconnessione A4-A52 (A52, km 4+304) in entrata da Torino per la medesima carreggiata sud; dalle 8.30 alle 15 di domenica 4 dicembre 2022, la chiusura al traffico dei rami di svincolo dell'interconnessione A50-A1 (A50 Tangenziale Ovest, km 30+450) in uscita per A1 Milano/A51 Tangenziale Est, contestualmente verrà chiusa al traffico l'Autostrada A1 in Direzione Milano con obbligo di uscita in A50 Tangenziale Ovest direzione A4-Venezia.

Durante le operazioni di despolettamento la viabilità sarà modificata; il compartimento della polizia stradale della Lombardia - sezione polizia stradale di Milano, in raccordo con le polizie locali dei Comuni interessati ha individuato i percorsi alternativi; nelle allegate planimetrie è descritta la situazione di dettaglio. L'organizzazione della bonifica è stata pianificata con apposita procedura e verrà coordinata dalla Prefettura: sono stati analizzati tutti i rischi connessi alle operazioni di despolettamento e brillamento e predisposte le necessarie contromisure per assicurare il massimo livello di sicurezza per la popolazione.Il centro coordinamento soccorsi (c.c.s.) si riunirà, per tutta la durata delle operazioni, presso la sala operativa di Protezione civile della prefettura e coordinerà tutte le attività, assicurando anche i collegamenti con l'i.c.p. (incident control point), istituito nelle immediate vicinanze dell'area di despolettamento, e con i comandi di polizia locale di Milano.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: