Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Milano: investì e uccise 11enne, arrestato viaggiava a oltre 90 chilometri l'ora

Di Redazione

Milano, 18 ago. Viaggiava a una velocità "non inferiore a 90 chilometri l'ora circa a fronte del limite previsto in quel tratto di strada urbana pari a 50", Nour Amdouni, il 20enne alla guida dell'auto che lo scorso 9 agosto ha investito e ucciso un 11enne a Milano. E' uno dei dettagli che emerge nei confronti del ragazzo che oggi è stato arrestato dalla Polizia locale in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip su richiesta della procura di Milano.

Pubblicità

L'arrestato, "già gravato di numerosi e recenti precedenti giudiziari", è indagato per omicidio stradale e fuga perché, alla guida di una Smart percorreva a velocità folle via Bartolini in direzione piazza Prealpi, e subito dopo aver superato il semaforo di viale Monte Ceneri, uccideva il piccolo Mohanad Moubarak che era in sella alla sua bici e procedeva in senso opposto. Dopo l'impatto, spiega in una nota la procura, non si è fermato e si è dato alla fuga "senza rallentare".

Non solo: guidava senza patente, con la gamba sinistra ingessata e "in stato di alterazione psico-fisica conseguente all'assunzione di sostanze stupefacenti".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: