Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Omofobia: Mirabelli (Pd), 'chi vuole Ddl Zan voti contro richiesta di non passaggio agli articoli'

Di Redazione

Roma, 25 ott "Modifiche non sostanziali sì, stravolgimenti no. Questa è al posizione del Pd che vuole approvare una legge di civiltà. Abbiamo vissuto una lunga fase in cui ci sono state forze politiche che hanno cercato di evitare che il testo arrivasse in aula, proponendo centinaia di audizioni e migliaia di emendamenti". Lo ha detto Franco Mirabelli, vice presidente dei senatori del Pd, a Rainews 24 parlando del Ddl Zan.

Pubblicità

"Non è certo la legge Zan che introduce il concetto di identità di genere, contenuto già in sentenze della Corte costituzionale e in atti del ministero della Giustizia. Francamente non mi pare questo il problema. Con Zan nella sua interlocuzione con le forze politiche e noi in aula al Senato valuteremo quali possono essere i temi su cui può essere possibile trovare convergenze per allargare la maggioranza al fine di approvare il testo al più presto", ha spiegato Mirabelli.

"Il punto fondamentale per noi rimane lo stesso: tutelare e non lasciare sole tutte le persone che, per le loro scelte, possono essere discriminate. Il fine è affermare che lo Stato tutela le persone più deboli e che hanno fatto scelte che le espongono a discriminazioni. Il senso vero della legge è questo, poi sui dettagli si può discutere. Ma deve esserci l'impegno della politica per approvare il ddl Zan", ha proseguito.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: