Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Pagamenti: Flowe in prima linea per l'educazione finanziaria

Di Redazione

Milano 19 ott. L'educazione finanziaria e la tecnologia, un connubio strategico in un mondo in cui il denaro si smaterializza e impone un'attenzione sempre più puntuale alla formazione dei giovanissimi su come utilizzare, risparmiare e spendere i propri soldi, e su quella dei genitori, non necessariamente più preparati dei figli a gestire le potenzialità, ma anche le insidie, del mondo dei pagamenti.

Pubblicità

Temi che sono stati al centro dell'incontro organizzato a Milano da Flowe, pending B Corp del gruppo bancario Mediolanum, sulla base dei risultati dell'indagine condotta da Astra Ricerche per l'Osservatorio sulle giovani generazioni di Flowe, dedicata al rapporto dei ragazzi con il denaro e la tecnologia, e il ruolo dei genitori nella gestione di questi strumenti.

La ricerca, pubblicata lo scorso settembre, ha evidenziato come i bambini inizino a utilizzare i dispositivi tecnologici molto presto - 7,7 anni è l'età media – anche per gli acquisti online tramite carte di credito o debito; l'accesso all'e-commerce è diffuso nel 38,5% dei casi, con frequenza maggiore all'aumentare dell'età (si va dal 21% per la fascia 7-9 anni al 76% per i 16-18enni). L'indagine analizza anche le modalità con cui vengono realizzati gli acquisti: dai ragazzi, in totale autonomia, per il 33,5% degli intervistati; con il supporto dei genitori, nella scelta e ancor più nella fase di pagamento, per il restante 66,5%.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: