Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Pd: Santori, 'non posso partecipare a Festa Unità insieme a Bignami (Fdi)'

Di Redazione

Roma, 25 ago. "Galeazzo Bignami è stato invitato al dibattito 'Curare e rafforzare la democrazia' durante la Festa Nazionale dell'Unità che è in procinto di iniziare a Bologna e a cui io stesso sono stato invitato a partecipare. Mi chiedo fino a che punto si possa allargare il concetto di unità ad un esponente di Fratelli d'Italia che un anno fa insieme a Marco Lisei (Fi), pubblicava una diretta Facebook in cui inquadrava i nomi e i cognomi dei cittadini stranieri residenti nelle case popolari di Bologna. Mi chiedo quanto sarebbero contenti Liliana Segre, Gianfranco Pagliarulo, Albertina Soliani, Adelmo Cervi, Maurizio Verona di sapere che alla principale kermesse del centrosinistra viene invitato un politico noto alle cronache per travestirsi da nazista alle feste". Lo afferma Mattia Santori, leader delle Sardine.

Pubblicità

"Mi chiedo -aggiunge- quanto sia utile al dialogo un partito come Fratelli d'Italia la cui leader non ha mai osato dichiarare ufficialmente il rifiuto all'ideologia neofascista, mantenendo sereni e pubblici rapporti con l'ultradestra nazionale ed europea. Mi chiedo, infine, cosa ne pensi Valentina Cuppi, come sindaca di Marzabotto e per il ruolo di garanzia che ricopre nel Pd come presidente nazionale. La biografia politica di Bignami offende la memoria di una città che è Medaglia d'Oro per la Resistenza, e di certo non costituisce un buon curriculum per venirci a dare lezioni di democrazia".

"Non posso che augurarmi che ci si ripensi, non mi rimane da sperare che da Roma non conoscessero le nobili gesta di questo personaggio. Intendiamoci, io sono favorevolissimo al dialogo e alla contaminazione politica. Ma nel dialogo politico il confine deve essere chiaro. E l'apologia di fascismo, la violazione della privacy, l'ammiccamento ai gruppi neonazisti sono di gran lunga fuori da questo confine. Per questo -conclude Santori- ritengo incongruente la mia presenza con la sua e mi trovo in imbarazzo a condividere lo stesso spazio politico, seppur per poche ore".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: