Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Premi: Mario Venuti e i Sansoni alla sesta edizione di 'Lampedus'Amore' (2)

Di Redazione

“La sesta edizione – ha commentato Filippo Mulè, presidente dell'Associazione Occhiblu Onlus che organizza la tre giorni - rappresenta un traguardo importante nel nostro percorso culturale, morale e sentimentale. Vogliamo continuare a raccontare e ricordare, ripartendo dal bello e dai valori della solidarietà, del dialogo e dell'impegno sociale. Tornare alla tradizionale data di luglio, dopo avere fatto i conti con l'emergenza sanitaria che ci ha costretto a spostare allo scorso mese di settembre l'edizione 2020, è una notizia che ci dà forza e ci spinge a proseguire un progetto che ha raccolto ampi consensi ed è riuscito a catapultare sull'ultimo lembo d'Europa tante personalità del giornalismo, del teatro, della musica, dello sport e della letteratura. Tanti altri personaggi, donne e uomini che si impegnano ogni giorno al di là di ogni lingua e confine, saliranno sul nostro palco quest'anno. Riprenderci ciò che ci appartiene significa partecipare al rilancio e alla ripartenza, dopo lunghi mesi di sofferenze e di incertezze. Ci mettiamo cuore e anche un po' di incoscienza: finché non ci abbandoneranno, continueremo a celebrare il bello della vita e a sognare”.

Pubblicità

La prima giornata, l'8 luglio, si aprirà alle 21, in piazza Castello, dove la giornalista (Tgs) Marina Turco, presenterà la cerimonia di apertura con la proiezione del video-ricordo di Cristiana Matano, alla presenza di personalità e autorità istituzionali. A seguire uno dei momenti più attesi, quello del “Mario Venuti Tour”, momento musicale con uno dei cantautori più celebri del panorama italiano, protagonista di tantissimi successi senza tempo, al quale parteciperà anche di Tony Canto. Il giorno successivo, alle 18, presso l'Archivio Storico di Lampedusa, è prevista la presentazione del libro di Giorgia Butera e Tiziana Ciavardini, edito da Castelvecchi, “Terra Promessa-Storie di civiltà e migrazioni”.

Il 9 luglio sarà la giornata dedicata al teatro. Alle 21.30, sempre a piazza Castello, sarà il momento di “Refugees… il respiro dei migranti”, uno spettacolo di Ugo Bentivegna su un tema di grande attualità: gli spostamenti che uomini e donne fanno, oggi come ieri, alla ricerca di una vita migliore. Protagoniste le storie di migrazione di tanti italiani che un secolo fa hanno lasciato i loro paesi mossi dalla speranza di un altro futuro possibile, ma anche le storie di immigrazione di oggi verso l'Europa, meta di salvezza da guerre e violenza. Protagonisti Marianella Bargilli, Ugo Bentivegna, Giuditta Perriera, Gaspare Di Stefano e Enrica Arcuri.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: