Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Rdc: Di Piazza (M5S), 'va difeso e messo a punto'

Di Redazione

Roma, 26 ago. "Il M5S è determinato nel non abbandonare il percorso che ha portato alla realizzazione del Reddito di cittadinanza (Rdc). Oggi, a distanza di due anni dalla sua approvazione, siamo in grado di analizzarne i punti di forza e di debolezza". Così Steni Di Piazza, senatore M5S, già sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali, in una lettera ad Avvenire.

Pubblicità

"Il sistema di monitoraggio del Ministero del Lavoro ha restituito percentuali che dimostrano la bontà della ratio della legge, ma non in termini di occupazione generata. C'è bisogno di abbattere le barriere di speculazione e disincentivazione che gravano su chi per infinite motivazioni si trovi in condizione di fragilità. E va fatto in tempi rapidi, perché persone e territori possano coinvolgersi e rispondere. Si tratterà, non soltanto di incrociare domanda e offerta di lavoro, ma di farlo in relazione a princìpi di sviluppo della persona e coesione sociale. Sono convinto, inoltre, della importanza di Osservatori che sostengano interventi tempestivi di politica attiva e favoriscano il confronto nazionale e internazionale sui temi della sostenibilità".

"Il tema che dovrà condurre il perfezionamento del Rdc come misura di politica attiva, ritengo dovrà essere quello di uno Stato che non lascia solo nessuno. Una azione concreta che sviluppi le abilità di ciascuna persona, rendendola capace e a proprio agio nel complicato mondo del mercato del lavoro. Nessuno dovrà trovarsi ostaggio della disperazione e del bisogno, divenendo ancora più fragile o, peggio, cadendo nelle maglie delle pratiche illecite e della illegalità. Quanti a certi toni aspri del dibattito sul Reddito di cittadinanza appaiono strumentali a contrasti politici che nulla hanno a che fare con il bene comune e con la concreta vita dei cittadini".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: