Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Roma: Federmanager in assemblea, puntare su competenze e politiche attive lavoro

Di Redazione

Roma, 25 giu. (Labitalia) - Si è svolta ieri, dalla sede Federmanager di Via Ravenna, 14, in modalità online, con la moderazione del giornalista Francesco Vergovich e del direttore Federmanager Roma Carlo Imperatore, l'assemblea 2021 di Federmanager Roma, associazione che rappresenta i manager industriali di Roma e del Lazio. Oltre agli adempimenti statutari di rito, che hanno visto l'approvazione dei documenti di bilancio, l'assemblea ha posto sotto la lente un anno impegnativo e difficile, un contesto in cui Federmanager Roma ha rappresentato un importante punto di riferimento per i manager, e per la realtà socioeconomica del territorio. "Nonostante le difficoltà quello appena trascorso è stato per noi un anno di fortissimo impegno – ha affermato in apertura il presidente Federmanager Roma Giacomo Gargano – un anno in cui il supporto per i colleghi e per le loro famiglie è stata la nostra priorità. Fin dal primo momento abbiamo attivato lo smart-working per tutti gli uffici della struttura assicurando ai soci i servizi, le tutele e l'assistenza necessaria". Uno sforzo, quello della federazione Romana, riconosciuto anche dai numeri dei primi mesi del 2021 che confermano il trend di crescita delle iscrizioni con quasi 10.000 associati, oltre all'apprezzamento manifestato dagli iscritti e ai riscontri positivi delle attività e dei progetti realizzati e portati a termine nel 2020 nonostante il lockdown. L'assemblea ha passato in rassegna 6 anni di impegno, anni in cui l'associazione ha combattuto battaglie vecchie e nuove, ha continuato a cercare nuove opportunità per la crescita e la tutela dei manager in servizio e involontariamente inoccupato ed ha compiuto passi importanti su molti fronti: relazioni industriali e istituzionali, politiche attive del lavoro, innovazione, certificazione delle competenze, assistenza contrattuale e previdenziale, welfare e servizi. Non poteva mancare il focus sui nuovi contesti economici che hanno modificato radicalmente il modo di fare impresa, le organizzazioni aziendali e il management stesso, un contesto in cui le skills manageriali appaiono sempre più essenziali per traghettare le aziende oltre la crisi e per rendere operativo il Pnrr, il piano nazionale di ripresa e resilienza approvato dall'Europa che richiede competenze specifiche e rappresenta l'occasione di rinascita che il nostro paese non può assolutamente perdere. "A tal riguardo – ha spiegato il presidentw- abbiamo intensificato il nostro impegno nella difesa del posto di lavoro mettendo in primo piano la formazione e la certificazione delle competenze e con il nostro progetto “Be Manager” abbiamo certificato oltre 500 manager, quasi 100 su Roma, nei profili di Innovation Manager, Export Manager, Manager di Rete, Temporary Manager e Manager per la sostenibilità. Federmanager Roma – ha ricordato Gargano – ha continuato a fare network, a realizzare progetti formativi e di politiche attive con l'obiettivo di favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro e agevolare la managerializzazione delle pmi. Siamo orgogliosi – ha dichiarato il presidente - dei riscontri pervenuti sui progetti “Open Innovation Manager” e “Smart Energy per le pmi” condivisi con Unindustria e finanziati da 4Manager – che hanno coinvolto 15 manager inoccupati iscritti a Federmanager Roma e 14 aziende iscritte ad Unindustria. Particolare attenzione è stata riservata alla sanità, settore da sempre prioritario per la federazione come il forte impegno per la difesa delle pensioni e sul fronte previdenziale e attraverso Vises onlus, anima sociale della federazione, sul fronte solidale. "Tutto questo – ha sottolineato Gargano - è stato possibile grazie ad un incessante lavoro di squadra. Il mio personale ringraziamento va ai colleghi del Consiglio Direttivo uscente, ai componenti di tutti gli organi, ai Gruppi di Lavoro e a tutti coloro che si sono messi a disposizione per l'interesse comune". L'Assemblea 2021 è l'ultima presieduta da Giacomo Gargano che si accinge, dopo 6 anni di mandato, a passare il testimone alla nuova consiliatura che si formerà con il vicino rinnovo elettorale del 19 luglio prossimo. "Le elezioni per il rinnovo degli organi – ha concluso il presidente - rappresentano sempre un' occasione importante per dare nuovo slancio e nuova forza alla nostra Compagine Associativa, pertanto rivolgo il mio in bocca al lupo a tutti i colleghi candidati e offro fin da ora il mio supporto alla nuova squadra che guiderà Federmanager Roma per il prossimo triennio e si troverà ad affrontare l'ardua sfida della ripresa, una sfida che siamo chiamati a vincere, per noi, per i nostri figli e per il nostro Paese".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: