Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Sclerosi Multipla: “Gioco di squadra e terapia precoce, le armi a disposizione per rallentare la progressione della malattia”

Di Redazione

Pubblicità

“In poche altre patologie del sistema nervoso centrale v'è una indicazione più pregnante al lavoro di squadra. Se è innegabile che la regia della gestione del patient journey della persona con Sclerosi Multipla tocca ai Centri SM, è altrettanto vero che nelle diverse fasi della malattia, diverse altre figure professionali svolgono un ruolo importantissimo. Per la diagnosi, di per sé complessa perché i sintomi possono essere molto variabili, e non solo in base alla sede delle lesioni, v'è bisogno di una stretta collaborazione con il medico di medicina generale e con diversi specialisti che spesso sono consultati in prima battuta per la settorialità dei segni/sintomi di presentazione (oculista e ortopedico ad esempio) per porre il sospetto diagnostico e poi del neuro radiologo per aggiungere rilevanza al sospetto. A questa fase segue la presa in carico del Centro Sclerosi Multipla che si avvarrà delle competenze di diversi specialisti (cardiologo, infettivologo, ginecologo, oncologo, dermatologo) per scegliere la terapia più adatta. Una volta stabilita la terapia, il follow up potrà richiederà l'aiuto oltre che dei suddetti specialisti, anche del fisiatra, del fisioterapista, dello psicologo e principalmente dell'infermiere dedicato che fungerà da case manager. In tutte queste fasi, è fondamentale una condivisione il più informata possibile con il paziente e possibilmente con i suoi familiari che dovrà/anno partecipare alla identificazione delle migliori strategie nelle diverse fasi della malattia. Infine, un ruolo fondamentale appartiene all'associazione dei pazienti che rappresenta l'anello di congiunzione tra la parte medica e quella sociale che tanto impatto ha nella vita e nella qualità di vita delle persone affetta da Sclerosi Multipla”, ha spiegato Gioacchino Tedeschi, Professore Ordinario di Neurologia, Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Avanzate, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Napoli.

Motore Sanità si propone di contribuire al progresso della ricerca scientifica e delle conoscenze scientifiche sia in Italia che all'estero nel campo sanitario e sociale attraverso:

1. informazione, formazione e sensibilizzazione

2. organizzazione di convegni, congressi, workshop e seminari

3. attività di aggiornamento, educazione e pubblicazioni

Ufficio stampa Motore Sanità

Laura Avalle - Cell. 320 098 1950

Liliana Carbone - Cell. 347 2642114

Marco Biondi - Cell. 327 8920962

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: