Notizie locali
Pubblicità

Adnkronos

Sclerosi multipla: “Gioco di squadra e terapia precoce, le armi a disposizione per rallentare la progressione della malattia”

Di Redazione

Pubblicità

“La Toscana è stata la prima Regione all'inizio degli anni 2000 a dotarsi di un PDTA e a creare un Registro regionale Sclerosi Multipla avvalendosi della rete dei Centri di riferimento per la Sclerosi Multipla. Un nuovo Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale è stato definito negli scorsi anni e un processo di revisione del PDTA è in corso, sempre con la collaborazione della Associazione Italiana Sclerosi Multipla. Con l'Agenzia Regionale abbiamo negli anni per primi creato e poi progressivamente aggiornato l'algoritmo per determinare i dati epidemiologici dai flussi correnti informativi del Servizio Sanitario regionale. Una Regione all'avanguardia dove le persone con Sclerosi Multipla possono contare su Centri clinici specializzati e primi nella ricerca e nelle iniziative internazionali. Le persone oggi devono poter ricevere la terapia farmacologica personalizzata migliore per loro, avere una terapia precoce che significa ritardare la progressione della malattia e della disabilità, avere i servizi del territorio e la riabilitazione per una migliore qualità di vita. Le persone devono poter vivere la loro vita oltre la malattia e oggi per la sclerosi multipla si può programmare e attuare percorsi di salute dalla diagnosi alla cronicità e questo anche in ottica di sostenibilità”, ha spiegato Mario Alberto Battaglia, Presidente Nazionale FISM.

Motore Sanità si propone di contribuire al progresso della ricerca scientifica e delle conoscenze scientifiche sia in Italia che all'estero nel campo sanitario e sociale attraverso:

1. informazione, formazione e sensibilizzazione

2. organizzazione di convegni, congressi, workshop e seminari

3. attività di aggiornamento, educazione e pubblicazioni

Ufficio stampa Motore Sanità

Liliana Carbone - Cell. 347 2642114

Marco Biondi - Cell. 327 8920962

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: